rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Ostuni

Nella serra coltivava il fumo proibito: arrestato

OSTUNI - Un chilo e 900 grammi di marijuana già essiccata, tre piante della stessa sostanza in corso di essiccazione e altre due, dell'altezza di due metri ciascuna, ancora in periodo di vegetazione, in una serra improvvisata. In manette un uomo di 55 anni, Angelo Pagliarulo, originario di Cisternino e residente ad Ostuni, in contrada Salvatore, là dove i militari dell’aliquota operativa della compagnia dei Carabinieri di Fasano lo hanno beccato e bloccato, con le mani sulla sostanza stupefacente.

OSTUNI - Un chilo e 900 grammi di marijuana già essiccata, tre piante della stessa sostanza in corso di essiccazione e altre due, dell'altezza di due metri ciascuna, ancora in periodo di vegetazione, in una serra improvvisata. All'interno e all'esterno di quelle quattro mura rurali, ce n'era più che a sufficienza di droga, per far scattare le manette ai polsi del padrone di casa: un uomo di 55 anni, Angelo Pagliarulo, originario di Cisternino e residente ad Ostuni, in contrada Salvatore, là dove i militari dell'aliquota operativa della compagnia dei Carabinieri di Fasano lo hanno beccato e bloccato, con le mani sulla sostanza stupefacente.

Le accuse a suo carico sono di coltivazione e detenzione di stupefacenti. L'abitazione si trova nel territorio di Ostuni, nelle campagne ai confini con la Valle d'Itria. Una zona al riparo da occhi indiscreti e peraltro non facilmente raggiungibile, quella sulla quale i militari hanno posto le loro attenzioni seguendo i movimenti e le tracce del cinquantacinquenne, pedinato e tenuto a lungo sotto controllo. Nel corso del blitz il personale dell'Arma ha rinvenuto e posto sotto sequestro anche una bustina contenente semi di canapa. Al termine degli accertamenti di rito, il cinquantacinquenne è stato associato presso il carcere di Brindisi, a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella serra coltivava il fumo proibito: arrestato

BrindisiReport è in caricamento