rotate-mobile
Cronaca Cellino San Marco

Nessun abuso d'ufficio per la selezione dei rilevatori al censimento: assolto dirigente

Era finito sotto processo per aver affidato a un’agenzia interinale il compito di reclutare i rilevatori per il censimento. E’ stato assolto con la formula “il fatto non sussiste” e si tratta di un pronunciamento non di poco rilievo anche alla luce del caos cellinese.

CELLINO SAN MARCO - Era finito sotto processo per aver affidato a un’agenzia interinale il compito di reclutare i rilevatori per il censimento. E’ stato assolto con la formula “il fatto non sussiste” e si tratta di un pronunciamento non di poco rilievo anche alla luce del caos cellinese. E va ricordato che di agenzie interinali si parla nel provvedimento della commissione prefettizia per l’accesso agli atti, relazione che ha portato allo scioglimento del Comune di Cellino San Marco.

Si tratta di Cosimo Puricella, responsabile dell’Ufficio comunale di Censimento del Comune di Cellino San Marco, difeso dagli avvocati Domenico Attanasi e Fabio Paternello, che era imputato di abuso d’ufficio e che è stato ritenuto del tutto estraneo ai fatti proprio perché non vi sarebbe stata violazione alcuna. A contestargliela era il pm Antonio Costantini che aveva chiesto la condanna a una pena di nove mesi di reclusione.

Secondo la prospettazione e della pubblica accusa Puricella avrebbe illegittimamente incaricato della selezione dei rilevatori una società di lavoro interinale (la OpenJobMetis Spa) al fine di garantire la selezione di soggetti legati da rapporti di parentela o amicizia agli amministratori del posto. 

All'esito della istruttoria dibattimentale nella quale è stato anche ascoltato come testimone della difesa l'ex sindaco del Comune di Cellino San Marco, Francesco Cascione (che era inizialmente indagato e per cui vi fu archiviazione), il Tribunale fi Brindisi (presidente Cucchiara – a latere Scuzzarella e Almiento) ha ritenuto la totale insussistenza della ipotesi di reato contestata e assolto l'imputato con la formula piena del perché il fatto non sussiste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun abuso d'ufficio per la selezione dei rilevatori al censimento: assolto dirigente

BrindisiReport è in caricamento