Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Via Paolo IV

Niente bollette di gas e riscaldamento nel primo palazzo ecosostenibile di Brindisi

Niente bollette di gas e riscaldamento. Consumo energetico stimato in soli 50 euro a bimestre. Impianto geotermico per riscaldare gli ambienti. La prima palazzina al cento per cento ecosostenibile della provincia di Brindisi sarà ultimata entro il gennaio del 2017 in via Paolo IV, traversa di via Sant’Angelo

BRINDISI – Niente bollette di gas e riscaldamento. Consumo energetico stimato in soli 50 euro a bimestre. Impianto geotermico per riscaldare gli ambienti. La prima palazzina al cento per cento ecosostenibile della provincia di Brindisi sarà ultimata entro il gennaio del 2017 in via Paolo IV, traversa di via Sant’Angelo. La Edilgroupp & Co. Srl, controllata del gruppo “Lazzaro Costruzioni”, ha dato vita a un progetto improntato al risparmio energetico e al rispetto dell’ambiente, utilizzando tecnologie di ultima generazione.

L’opera è stata ideata dal geometra Renato Lazzaro e da un team di progettisti costituito dagli ingegneri Danilo Damasco e Valentina Augenti e dal geometra Mirko Taliento. Si tratta di un condominio a tre piani, con 10 appartamenti più attico. Non sono previsti collegamenti alla rete del gas. La struttura (sia le parti comuni che quelle private, ciascuna per la propria ) sarà alimentata da un impianto fotovoltaico installato sul tetto per una potenza pari a 16 chilowatt, “uno dei più grandi – dichiara a BrindsiReport Renato Lazzaro – montato su abitazione privata”.

Transitando da via Paolo IV, sono visibili dei tubi neri di gomma che fuoriescono dall’area di scavo. Cosa sono? “La parte superiore – dichiara Lazzaro Il geometre Renato Lazzaro-2– di sonde posizionate a una profondità di 95 metri, attraverso le quali avviene lo scambio di calore con il terreno”.

L’impianto, da quanto riferito dai progettisti, garantisce acqua calda sanitaria, raffreddamento, riscaldamento e deumidificazione in ogni appartamento. “Tutto questo – afferma Lazzaro – farà di questo edificio la prima palazzina con certificazione A + casa clima nella provincia di Brindisi”. Questo vuol dire che i condomini non riceveranno bollette di gas e riscaldamento.

“L’unica bolletta da pagare – spiega ancora Lazzaro – sarà quella dei servizi energetici erogati dall’Enel. Ma stiamo parlando di non più di 50-60 euro ogni due mesi, per un consumo annuo di 12 chilowatt a metro quadro ad appartamento”.

I residenti potranno fare a meno dell’allaccio al gas anche perché i fornelli della cucina saranno a induzione (in buona sostanza si tratta di una piastra di vetro che sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica per scaldare le pentole utilizzate per la cottura dei cibi). Inoltre ogni appartamento verrà dotato di un cosidetto impianto domotico tramite il quale, con l’utilizzo di un tablet, sarà possibile controllare a distanza diversi impianti elettrici (fra cui quello d’allarme e quello che regola l’apertura delle finestre) e di un sistema di riciclo dell’aria con filtri di varie tipologie che consentiranno la ventilazione meccanica controllata.

“La consegna degli appartamenti – prosegue Lazzaro – è prevista fra gennaio e febbraio del 2017. Il 70 per cento di questi sono stati venduti. Ne sono disponibili ancora 3: uno di 87 metri quadri calpestabili; uno di 96 metri quadri calpestabili, con 4 vani; l’attico di 90 metri quadri, oltre a giardino, piscina a livello e giardino pensile". Rispetto per l'ambiente e risparmio energetico, imsomma, si combinano alla perfezione in un'opera che simboleggia anche un nuovo modo di concepire l'edilizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente bollette di gas e riscaldamento nel primo palazzo ecosostenibile di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento