Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Contrada Baroncino

Non fu lui a disfarsi della droga alla vista dei carabinieri: assolto un brindisino

Non era suo quel pacchetto di sigarette in cui erano state nascoste 21 dosi di hascisc. Non fu lui a disfarsene, nel corso di un controllo dei carabinieri. Il gup del tribunale dei minori di Lecce, Aristidemo Ingusci, ha assolto un brindisino di 19 anni che nel settembre del 2013 venne arrestato dai militari del Norm della locale compagnia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

BRINDISI – Non era suo quel pacchetto di sigarette in cui erano state nascoste 21 dosi di hascisc. Non fu lui a disfarsene, nel corso di un controllo dei carabinieri. Il gup del tribunale dei minori di Lecce, Aristidemo Ingusci, ha assolto un brindisino di 19 anni che nel settembre del 2013 venne arrestato dai militari del Norm della locale compagnia per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

I fatti si verificarono in piazza del Salento, al rione Commenda. Alla vista degli uomini in divisa, alcuni ragazzi si diedero alla fuga. Uno di questi lasciò cadere per terra un pacco di Chesterfield con le dosi di hascisc, per un peso complessivo di 8,5 grammi. Il pm Anna Carbonara aveva chiesto una condanna pari a un anno di reclusione, partendo da una pena base di 2 anni, a carico del brindisino. 

Ma l’avvocato del 19enne, Luca Leoci, ha sostenuto che il suo assistito nulla aveva a che fare con la sostanza stupefacente, anche in considerazione del fatto che non vi erano prove dell’attività di spaccio. Stamani il gup ha accolto la tesi difensiva del legale, emettendo la sentenza di assoluzione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non fu lui a disfarsi della droga alla vista dei carabinieri: assolto un brindisino

BrindisiReport è in caricamento