rotate-mobile
Cronaca

Lite al villaggio per il menù, il capocuoco morde al naso il dj

CAROVIGNO – Si era lamentato perché, a suo dire, il dj aveva a sua volta criticato i suoi piatti. E tra quest'ultimo e il gestore del ristorante del villaggio è scoppiata la lite. Già in passato c’erano stati screzi. Ieri pomeriggio, però, si è passato il segno. Il capocuoco ha aggredito il giovane con un morso al naso, costringendolo alle cure dei medici del “Perrino”, che si sono espressi con una prognosi di sette giorni. Il giovane aggredito ha già sporto denuncia nei confronti del suo aggressore.

CAROVIGNO - Si era lamentato perché, a suo dire, il dj aveva a sua volta criticato i suoi piatti. E tra quest'ultimo e il gestore del ristorante del villaggio è scoppiata la lite. Già in passato c'erano stati screzi. Ieri pomeriggio, però, si è passato il segno. Il capocuoco ha aggredito il giovane con un morso al naso, costringendolo alle cure dei medici del "Perrino", che si sono espressi con una prognosi di sette giorni. Il giovane aggredito ha già sporto denuncia nei confronti del suo aggressore.

E' accaduto tutto a Pantanagianni, nel villaggio "Bahia". Sembrava un sabato come gli altri, con i clienti che trascorrevano qualche ora in totale relax tra un tuffo in mare e un po' di svago tra le possibilità offerte dal villaggio. Invece all'interno del ristorante, è scoppiata una lite tra il gestore del ristorante e il dj. Non era la prima volta: il capocuoco, T.M., brindisino, aveva sentito delle lamentele del ragazzo, Francesco Maggiolini, 20 anni, per quanto riguardava la bontà del suo menu. Parole grosse, tensione altissima. Fino a quando si è passati direttamente alla violenza: il responsabile del ristorante si è scagliato contro il giovane, e nella colluttazione gli ha sferrato un morso al naso.

Una ferita profonda, con il giovane che ha cominciato a sanguinare copiosamente. Un'aggressione avvenuta sotto gli occhi degli altri lavoratori del villaggio. Amici e colleghi si sono offerti per accompagnare il ragazzo in ospedale: anche il titolare del villaggio "Bahia", successivamente accorso sul posto perché chiamato dagli altri dipendenti, si è offerto per dare una mano al ragazzo.

I medici dell'ospedale "Perrino" si sono espressi con una prognosi di sette giorni, e poco dopo Maggiolini si è recato presso il posto fisso di polizia dello stesso nosocomio per sporgere denuncia nei confronti del gestore del ristorante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite al villaggio per il menù, il capocuoco morde al naso il dj

BrindisiReport è in caricamento