rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Non si ferma all'alt dei carabinieri: preso dopo lungo inseguimento

Si è concluso con un arresto per falsa attestazione e resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle prescrizioni alla misura della Sorveglianza speciale, un lungo e pericoloso inseguimento iniziato a Tuturano e conclusosi a San Donaci

 Si è concluso con un arresto per falsa attestazione e resistenza a pubblico ufficiale e violazione delle prescrizioni alla misura della sorveglianza speciale, un lungo e pericoloso inseguimento iniziato a Tuturano e conclusosi a San Donaci tra i carabinieri e un'auto condotta da un individuo che aveva ignorato l'alt.

Nei guai un sorvegliato speciale 31enne di Martina Franca ma domiciliato a Brindisi, Carmine Domenico Donnola. Il giovane è incappato in un controllo alla circolazione stradale attivato dai carabinieri a Tuturano ma non si è fermato all’alt più volte intimato dai militari. Da qui l’inseguimento. Per Donnola si sono aperte le porte del carcere di via Appia.

Sempre nell’ambito di controlli del territorio a Brindisi i carabinieri del Norm hanno arrestato Giuseppe Ostuni 48enne del posto per evasione. L’uomo, agli arresti domiciliari, è stato sorpreso nel centro cittadino del capoluogo, all’interno di un esercizio commerciale, in violazione della misura alla quale è sottoposto. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere di via Appia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all'alt dei carabinieri: preso dopo lungo inseguimento

BrindisiReport è in caricamento