menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cade in casa, gli amici non lo vedono al bar e chiamano i soccorsi: è salvo

Non vedendolo arrivare al bar come ogni mattina i suoi amici si sono preoccupati, lo hanno chiamato al telefono fisso ma non ha risposto, così si sono precipitati a casa sua e vedendo che non rispondeva nemmeno al citofono prima, e al campanello poi, hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco

BRINDISI – Non vedendolo arrivare al bar come ogni mattina i suoi amici si sono preoccupati, lo hanno chiamato al telefono fisso ma non ha risposto, così si sono precipitati a casa sua e vedendo che non rispondeva nemmeno al citofono prima, e al campanello poi, hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. È così che un 88enne di Brindisi, B.B., residente in via Cocceio Nerva al quartiere Commenda, è stato salvato: era disteso sul pavimento in camera da letto, cosciente ma immobile. È stato portato d’urgenza in ospedale da un’ambulanza del 118 e affidato alle cure del personale medico del Pronto soccorso.

È accaduto nella mattinata di oggi, domenica 18 dicembre, in un appartamento posto al quinto piano di un palazzo. L’anziano vive da solo, ha un unico figlio residente fuori città e ogni mattina si reca al bar Dalmazia, sito nell’omonima via, per fare colazione e scambiare quattro chiacchiere con gli amici. Un’abitudine così consolidata che gli stessi amici, questa mattina, non vedendolo arrivare si sono subito allarmati. E non hanno sbagliato.

L’88enne era riverso sul pavimento della camera da letto da chissà quanto tempo, lontano dal telefono fisso per poter chiedere aiuto da solo. I vigili del fuoco (la cui chiamata alla sala operativa è giunta alle 11.50) hanno raggiunto il suo appartamento con un’autoscala passando da una porta finestra che da su un balcone. Al momento le sue condizioni di salute non sono note ma di certo l'intervento degli amici ha evitato conseguenze peggiori, il pensionato all'arrivo dei soccorsi era ancora vivo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento