menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non si trovano le chiavi per abbassare i dissuasori: ambulanze bloccate

Dopo la chiamata al 118 del figlio di un’anziana: la donna, 79 anni, è deceduta. Sopralluogo della polizia locale

BRINDISI – Sirene spiegate, ambulanze di corsa nel centro di Brindisi, poi lo stop imposto dai dissuasori in via Armengol: i mezzi di soccorso sono rimasti bloccati perché le chiavi per abbassarli non sono state trovate. Il 118 era stato chiamato dal figlio di un’anziana. Il malore è stato fatale, la pensionata è deceduta per cause naturali. Aveva 79 anni.

via armengol-2

Il caso

E’ successo ieri mattina, 5 luglio 2018, attorno alle 8, nella stradina che ricade nella Zona a traffico limitato istituita negli anni scorsi dal Comune di Brindisi. Qui nella “Ztl” non è possibile accedere in auto o in moto e più in generale con i mezzi a motore. Il transito è consentito unicamente ai mezzi di soccorso e a quelli autorizzati. Ma il punto è che per accedere, nei casi in cui è possibile, è necessario che qualcuno azioni il “pulsante” che permette ai dissuasori di essere nascosti nell’asfalto. Si abbassano e l’ostacolo viene temporaneamente rimosso. La domanda è: “Chi ha le chiavi?”, chiedono i residenti.

La protesta dei residenti

“Non si è mai capito a chi di dobbiamo rivolgere in casi di emergenza come quello a cui abbiamo assistito nella mattinata di ieri”, dice un brindisino che da anni vive in questa strada. “Ieri le chiavi non sono state trovate: nessuno sapeva chi le avesse. Mi chiedo: è una cosa normale? Secondo me no, niente affatto, perché quando ci sono situazioni di pericolo e si rende necessario l’arrivo tempestivo dei mezzi di soccorso, bisogna intervenire e fare presto”.

L’ambulanza del 118 è arrivata di corsa, ma si è dovuta fermare: “Come transitava con i dissuasori alzati? Per aggirare l’ostacolo, il mezzo di soccorso ha dovuto fare il giro da via Marco Pacuvio per accedere da piazza degli Angioli”, racconta. “Lo stesso è accaduto per una seconda ambulanza”.

La segnalazione alla polizia locale

La donna è deceduta. La famiglia, stretta nel dolore, resta in silenzio. C’è stata, invece, dai residenti una segnalazione agli agenti della polizia locale. “Ho chiesto spiegazioni ai vigili urbani”, racconta un lettore. “Una prima volta ieri mattina, avendoli incontrati in via Ferrante Fornari e una seconda volta in serata, sempre ieri”.  

"Il  comando di politica locale non è al corrente di nulla in veste ufficiale, la pattuglia si è limitata a raccogliere uno sfogo del residente", tiene a precisare il comandante della Polizia locale, Antonio Claudio Orefice. "Stiamo verificando chi abbia la disponibilità delle chiavi, mai state consegnate al Comando. In ogni caso la strada, si presenta come una strettoria, per cui l'ambulanza non poteva neppure transitare in quella strada". Lo stesso Orefice ha voluto fare personalmente un sopralluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento