Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

“Non sicura per la navigazione”, nave Russa fermata a largo di Brindisi

Gli ispettori della Capitaneria di porto di Brindisi, appartenenti al nucleo Psc hanno rilevato numerose deficienze ai sistemi di sicurezza della nave M/n Yamal battente bandiera Russa da 4.110 tonnellare che trasportava farina di girasole

BRINDISI – Ennesima portarinfuse fermata dal Nucleo port state control di Brindisi per motivi di sicurezza della navigazione: nella mattinata di ieri, venerdì 17 luglio, gli ispettori della Capitaneria di porto di Brindisi, appartenenti al nucleo Psc, durante l’espletamento di un’ispezione previsa dal Memorandum of Understanding di Parigi, hanno rilevato numerose deficienze ai sistemi di sicurezza della nave M/n Yamal battente bandiera Russa  da 4.110 tonnellare che trasportava farina di girasole. Trovate anche irregolarità alle dotazioni di bordo. La concomitanza di tali deficienze ha messo nelle condizioni di valutare la motonave “non sicura per intraprendere la navigazione”. Pertanto gli ispettori Psc, sotto il comando del capitano di Vascello Mario Valente, hanno emesso un provvedimento di “fermo nave”.

Su disposizione della Capitaneria di porto la nave non salperà prima di aver provveduto a riparare i guasti presenti ai sistemi di bordo e al relativo controllo da parte del nucleo Psc. Tale attività di ispezione si inserisce nel più ampio programma nazionale del Comando generale del Corpo Capitaneria di porto per fa si che le navi che approdano nel Paese rispettino le norme di sicurezza ed adottino tutti i possibili accorgimenti per la tutela dell’ecosistema e dell’ambiente in generale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non sicura per la navigazione”, nave Russa fermata a largo di Brindisi

BrindisiReport è in caricamento