"Non vengo allo spettacolo targato Enel"

LENDINUSO – La sua foto è la più grande nella locandina, probabilmente avrebbe portato nella piazza di Lendinuso. Ma Terronfabio dei Sud Sound System, non prenderà parte al Ciccio Riccio in tour perchè l'evento è sponsorizzato dall'Enel.

La rinuncia di Terronfabio e Rubens

LENDINUSO – La sua foto è la più grande nella locandina, probabilmente avrebbe portato nella piazza di Lendinuso, marina di Torchiarolo, una numerosa fetta di pubblico ma Terronfabio, al secolo Fabio Miglietta, uno dei componenti del noto gruppo salentino Sud Sound System, questa sera non prenderà parte al Ciccio Riccio in tour (questo almeno scrive egli stesso sulla sua pagina Facebook). Perchè l'evento è sponsorizzato dall'Enel.

C'è  il logo della società elettrica nella locandina. Insieme a Fabio Miglietta diserterà lo spettacolo un altro artista locale emergente, Rubens (anche la sua foto è la più grande tra i cantanti che dall'inizio dell'estate danno vita allo spettacolo itinerante organizzato dall'emittente radiofonica brindisina Ciccio Riccio).

“Buongiorno a tutti scrivo per informarvi che Terronfabio e Rubens non saranno presenti stasera a Lendinuso (Br). Dopo alcune segnalazioni abbiamo constatato che la nostra serata è stata inserita in un programma stagionale sponsorizzato da un ente in cui noi non ci riconosciamo da cui abbiamo preso sempre le distanze dovute: Enel. Dunque da qui la decisione di astenersi. Ci scusiamo per il disagio con tutta la cittadinanza. Ringraziamo tutti coloro che si erano sbattuti per questa serata ma per tutto ciò condanneremo sempre il colosso Enel che riesce a mettere scompiglio tra amministratori, attivisti e semplici cittadini stanchi di subire ricatti e stanchi di ammalarsi per colpa del loro carbone, pensando di risolvere tutto con dei ridicoli risarcimenti”.

Un messaggio forte e chiaro. Una vera e propria protesta, un piccolissimo segnale che qualcosa forse potrebbe muoversi in un Comune dove il tasso di Pm10 una polvere altamente inquinante dell'aria, derivante da “emissioni di autoveicoli, processi industriali e fenomeni naturali” è il più alto di tutta la Puglia. Due artisti salentini, amati da un pubblico di ogni età, stanno prendendo le distanze, esternando anche la loro opinione.

Nell'annuncio postato da Terronfabio (anche lui come Nandu Popu appoggia la protesta dei No Al Carbone) non c'è alcun invito a disertare la manifestazione ma solo un rifiuto personale a partecipare. Chiedono invece di boicottare l'evento i No Al Carbone: sul loro blog invitano a non partecipare al Ciccio Riccio in Tour e a prendere parte invece alla manifestazione a San Foca “Festa no Tap”.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • Assalto armato al bar: un cliente dà l’allarme, banditi subito circondati

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Ciao Grazia, mamma coraggiosa: borsa di studio per i suoi due bimbi

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento