menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Spegnimento di un incendio

Spegnimento di un incendio

Notte di fuoco a S.Pietro

SAN PIETRO VERNOTICO - Notte d'inferno a San Pietro Vernotico dopo il raid incendiario che ha visto coinvolte e distrutte tre auto parcheggiate in due vie differenti della città, nel raggio di circa 300 metri. Nel mirino dei piromani due persone insospettabili, due lavoratori tranquilli: un operaio ed un infermiere. E' l'una circa quando i balordi entrano in azione con due raid in rapidissima successione.

SAN PIETRO VERNOTICO - Notte d'inferno a San Pietro Vernotico dopo il raid incendiario che ha visto coinvolte e distrutte tre auto parcheggiate in due vie differenti della città, nel raggio di circa 300 metri. Nel mirino dei piromani due persone insospettabili, due lavoratori tranquilli: un operaio ed un infermiere. E' l'una circa quando i balordi entrano in azione con due raid in rapidissima successione.

Le prime a bruciare in via Cardarelli sono le auto di Cristian Accorso, un operaio che lavora a Taranto per la maggior parte del giorno e non conosce quasi nessuno in città. Si è rischiato il peggio in questo caso perchè oltre alla Ford Focus, incendiata dall'interno, è bruciata completamente la Fiat Punto dell'uomo che aveva un impianto a metano. I vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi - intervenuti con due autobotti - hanno dovuto faticare non poco per raffreddare il bombolone del gas prima che esplodesse raggiungendo la temperatura critica.

Qualche minuto più tardi in via Turati prende fuoco la Ford Fiesta di Maurizio Piccinno, un infermiere, altra persona al di fuori da strani giri e senza precedenti. Sul posto per ricomporre il rompicapo i carabinieri della locale stazione e della compagnia di Brindisi. Dopo quelli della notte, San Pietro torna così alla ribalta della cronaca per gli incendi. La lunga scia di fuoco si era fermata a tre giorni fa con l'incendio della pizzeria Le Dune dei fratelli Giuseppe e Vincenzo Pascarito.

Il 24 febbraio scorso quando in piazza Domenico Modugno prese misteriosamente fuoco la pizzeria Old Frac distruggendo buona parte del locale. Sembra quasi essere ritornati a qualche hanno fa quando dopo una lunga serie di attentati incendiari, apparentemente sconnessi, tra loro i carabinieri misero fine all'attività di alcuni gruppi di malviventi con le operazioni "Fire" e "New Fire" svelando una serie di estorsioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento