Cronaca

Notte di saccheggi nelle campagne: profanata anche una cappella

Non hanno avuto alcun rispetto neanche di una cappella situata all’interno di una masseria i ladri che la scorsa notte si sono scatenati nelle campagne di Ceglie Messapica, prendendo di mira varie abitazioni

La cappella profanata (foto di Stefano Menga)

CEGLIE MESSAPICA – Non hanno avuto alcun rispetto neanche di una cappella situata all’interno di una masseria i ladri che la scorsa notte si sono scatenati nelle campagne di Ceglie Messapica, in contrada Pisciacalze, prendendo di mira varie abitazioni. I malfattori si sono accaniti proprio contro la chiesetta, devastando tutto ciò che non sono riusciti ad asportare.

I banditi hanno fatto irruzione all’interno di alcune villette abitate solo nei mesi estivi. Al riparo da sguardi indiscreti, i malfattori si sono impossessati di varie attrezzature agricole, altri utensili e persino delle scorte alimentari Furto cappella Ceglie Messapica (foto Stefano Menga)-2presenti nelle dispense. Uno degli immobili che ha subito i danni maggiori è stata un’antica masseria arredata con vari pezzi d’antiquariato.

Tutti questi, purtroppo, sono stati saccheggiati dai ladri. Non solo. Le tracce più evidenti della devastazione sono state riscontrate nella piccola cappella realizzata dai proprietari all’interno di uno dei locali (nella foto a destra, di Stefano Menga, la cappella saccheggiata).

Qui, oltre a razziare gli oggetti sacri, i balordi hanno rotto a martellate (o con qualche altro arnese da scasso) l’altare di marmo, hanno rovesciato un mobile di legno e si sono sbizzarriti in altri atti sacrileghi.

Ci si può solo immaginare lo sgomento provato dai proprietari quando stamani si sono imbattuti in un simile scenario. I malcapitati, insieme ai proprietari delle altre villette saccheggiate, hanno sporto denuncia presso la locale stazione dei carabinieri, recatisi sul posto per i rilievi del caso. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di saccheggi nelle campagne: profanata anche una cappella

BrindisiReport è in caricamento