rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Nube bianca sui cieli di Cerano

BRINDISI – Una nube di vapore si è sprigionata nel tardo pomeriggio da uno dei quattro gruppi di produzione dalla centrale Enel di Cerano. Erano circa le 19 quando si sarebbe verificata l’avaria di una tubazione del gruppo due della Federico II, che a causa di un improvviso surriscaldamento – sulle cui cause indagano i tecnici – sarebbe rimasta danneggiata liberando nell’aria una nuvola bianca.

BRINDISI - Una nube di vapore si è sprigionata nel tardo pomeriggio da uno dei quattro gruppi di produzione dalla centrale Enel di Cerano. Erano circa le 19 quando si sarebbe verificata l'avaria di una tubazione del gruppo due della Federico II, che a causa di un improvviso surriscaldamento - sulle cui cause indagano i tecnici - sarebbe rimasta danneggiata liberando nell'aria una nuvola bianca.

La nube è stata avvistata da molta gente che era in spiaggia lungo il litorale sud della costa brindisina. Decine le telefonate di segnalazione piovute al centralino dei vigili del fuoco e alle redazioni giornalistiche. L'incidente è stato ricondotto alla normalità nell'arco di circa un quarto d'ora. A causa del guasto il secondo gruppo è in blocco per consentire le operazioni di riparazione e messa in sicurezza delle tubazioni attraverso le quali l'acqua passa ad alta pressione e temperatura per poi alimentare la turbina che produce corrente. "Si è trattato di un guasto di lieve entità - chiarisce l'ufficio deputato alle relazioni esterne di Enel, che rassicura - si è trattato soltanto di una nube di vapore, pura e semplice acqua".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube bianca sui cieli di Cerano

BrindisiReport è in caricamento