rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Via Conserva, 37

Nuova intrusione nel centro giovanile: nei guai cinque ragazzini

Denunciati un adulto e quattro minorenni sorpresi dai carabinieri all'interno del martoriato centro di dinamicizzazione

TUTURANO – Il centro di dinamicizzazione giovanile di Tuturano è stato per l’ennesima volta preso di mira dagli incivili. Stavolta, però, sono stati sorpresi in flagranza di reato cinque giovani, fra qui quattro minorenni, che nella giornata di ieri (3 gennaio) si  sono introdotti all’interno dell’immobile di proprietà del Comune di Brindisi situato in via Vittorio Emanuele, angolo via Adua.

Il più grande del gruppo era il 19enne D.C., del posto. Anche gli altri quattro minorenni individuati dai carabinieri della locale stazione risiedono presso la frazione di Tuturano. Tutti e cinque devono rispondere del reato di invasione di edifici pubblici, in concorso.

L’edificio è stato ultimato nei primi mesi del 2017. Da allora, però, complici anche i ritardi burocratici che stanno rallentando l’iter di affidamento del centro, il fabbricato è finito alla mercé dei vandali. Basti pensare che nel giugno del 2017 alcuni teppisti ruppero un paio di porte vetrate. Una volta all’interno dello stabile, poi, sradicarono una colonnina, si impossessarono di un paio di estintori e sfondarono una parete in carton gesso. 

Lo scorso dicembre, attraverso una lettera aperta indirizzata al commissario straordinario del Comune di Brindisi, il coordinatore cittadino dell’Udc, Raffaele Iaia, ha esortato l’amministrazione comunale ha accelerare la procedura per l’aggiudicazione del centro. Diverse società in possesso dei requisiti richiesti, infatti, hanno risposto all’avviso pubblico finalizzato alla concessione in comodato gratuito emanato di recente dal Comune. La struttura, però, nei primi giorni del 2018, è ancora senza gestore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova intrusione nel centro giovanile: nei guai cinque ragazzini

BrindisiReport è in caricamento