Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Altro che blocchetti: lungomare, nuova auto-invasione

La polizia municipale annuncia la nuova segnaletica sul lungomare e richiama gli interventi per bloccare l'accesso alle auto-pirata che violano i divieti di accesso, e alle 22 chiude bottega

BRINDISI – La polizia municipale annuncia la nuova segnaletica sul lungomare e richiama gli interventi per bloccare l’accesso alle auto-pirata che violano i divieti di accesso, e alle 22 chiude bottega. Qualche candidato trova qualcuno che gli fa “l’intervista del caminetto” . L’avvicinamento al voto del 5 giugno sembra scivolare tranquillo, ma sulla litoranea la mondezza trabocca e stasera a piazza Lenio Flacco, fottendosene dei blocchetti di pietra e dei divieti, le auto dilagano indisturbate, tra chioschi e tavolini improvvisati.

sosta abusiva sciabiche 2-2-2

La beffa è servita, assieme a patate fritte e birra, come del resto è stato per piazza Mercato. L’anti-città, che si nutre di ignoranza, inciviltà ed arroganza vive le sue vittorie quotidiane grazie ad un apparato che lascia per metà giornata senza difese non solo i tratti di lungomare appena rinnovati, ma anche i parchi urbani, i giardini pubblici, i monumenti. Aspettiamo in mattinata i comunicati di tutti i candidati anche su questa farsa senza fine, della città che non ha più omicidi in serie e autocolonne di sigarette che la attraversano, ma la stessa moralità di quei tempi bui invece sì, quella è rimasta a quanto pare.

Chissà se il futuro sindaco saprà davvero sbrogliarla, questa matassa. Il fatto di avere un corpo di polizia locale dimezzato negli organici e in servizio fino alle 22 avrà pure delle responsabilità politiche dietro. E con le finanze dissestate del Comune, cosa si potrà fare? Difficile immaginarlo, se nessuno è disposto a fare sacrifici. E per chiedere sacrifici bisogna essere convincenti sulle prospettive ed autorevoli.

sosta abusiva sciabiche 3-2

Sino ad allora, Brindisi resterà un’eccezione, senza vigili urbani in servizio nelle fasce critiche, senza isole pedonali, senza repressione dei vandalismi e delle trasgressioni. Orgogliosamente ultima. Ma sì: è tutta colpa degli immigrati e della mancanza di lavoro se la città è piena di maleducati e menefreghisti impuniti. La solfa la conosciamo bene.

sosta abusiva sciabiche  4-2

Comunque, ecco i consigli del comando dei vigili urbani per i prossimi giorni: “In occasione del prossimo week end, ricco di eventi concomitanti su tutto il lungomare del capoluogo , è consigliabile lasciare il proprio veicolo privato  negli ampi parcheggi di via Spalato e di  via Del Mare ; utili anche , specie  nel sabato e nella domenica , gli stalli presenti in via Tor Pisana, via Dalmazia e viale Commenda ( facile utilizzare i sottopassi pedonali ); infine il dedalo di strade del quartiere Casale, borgo frontista l’area oggetto degli eventi e collegato con il trasporto in motobarca , che vedranno affollato il richiamato lungomare sino a notte tarda non fosse altro per ammirare lo spettacolo delle imbarcazioni della nota regata Brindisi-Corfù la cui serata clou è martedì 07 giugno”.

Risponde il comandante della Polizia municipale: "Leggo con la necessaria attenzione quanto riportato, in tarda serata, su piazzale Lenio Flacco e, condividendone il contenuto, vorrei sottolineare ove di bisogno,  che l’area da lei individuata e fotografata – la parte vetusta e non interessata da alcun tipo di lavoro, sarà – auspico - oggetto di rapida modifica con lo spostamento, riferisce l’ufficio tecnico del Comune, dei chioschi mobili in appositi altri di nuova fattura nell’area appena riorganizzata  e sulla quale si è avuto modo di separare il flusso pedonale da quello veicolare con i cubi in pietra ed alcuni vasi; flussi veicolari che come mostrano le sue foto ancora coesistono ai limiti dell’  “inciviltà” e dell’improvvisazione estrema in porzioni di spazio  del piazzale . Se considera che nella serata di domenica scorsa le violazioni al c.d.s. del solo varco di via Scabbiche rasentano le 120 stampe in partenza ad altrettanti automobilisti  indisciplinati e che in piazza Mercato Centrale si è passati  da un esile pistone a scomparsa  ( vandalizzato ben tre volte in pochi mesi per non parlare dell’area antistante la Chiesa di S. M. del Casale oggi “recintata” e salvaguardata da oltre 150 autovetture in sosta prolungata ) ad un elegante cancelletto coadiuvato da pesanti fioriere , è appena il caso di sottolineare come ci si augura che , nel breve periodo, si possa automatizzare ed informatizzare tutto il piazzale L. Flacco che, naturalmente, si presta ad essere una grande piazza sul mare, il porto, a disposizione di cittadini , turisti  e commercianti categorie che nulla hanno a che fare con i veicoli che, evidentemente, avrebbero altra collocazione fisica. Quanto oggi definito dall’ufficio traffico ha comunque il merito di prefigurare quanto utile sia individuare, in maniera secca e definitiva, zone pedonali di cui la città ha tanto bisogno; ma ha od avrebbe anche il ruolo di sensibilizzare tutti quegli automobilisti incapaci di separarsi dal proprio veicolo che conducono nelle immediate vicinanze dell’esercizio in cui si consuma, ad esempio, un panino. D’altro canto ed infine i cambiamenti d’abitudine, spesso, devono fare i conti con una agguerrita inciviltà e scarso senso civico della cosa comune. Augurandomi di avere, all’insediamento della nuova Amministrazione, maggiori risorse economiche che possano destinarsi ad una presenza di agenti della Polizia municipale nella zona da lei indicata in orari serali e notturni, non posso non immaginare che la conclusione ed il completamento di piazzale L. Flacco - con progetti adeguati anche alle esigenze di mobilità , di sicurezza stradale e di fruizione concreta delle aree di intervento - lo risparmierà da simili “inguardabili” invasioni di veicoli mal concilianti con il contesto urbano di riferimento la cui vocazione è strettamente, lo ribadisco,  pedonale". Teodoro Nigro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altro che blocchetti: lungomare, nuova auto-invasione

BrindisiReport è in caricamento