menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Glaucoma: perfezionata a Mesagne una nuova procedura diagnostica

Il lavoro di Alberto Mavilio, in servizio presso il distretto Socio-Sanitario di Mesagne, pubblicato su una rivista scientifica

E’ appena stato pubblicato dalla Rivista Scientifica Internazionale Clinical Ophthalmology, il lavoro scientifico svolto in collaborazione con l'Università degli Studi di Bari, riguardante una nuova procedura diagnostica nel glaucoma messa a punto dal Dr. Alberto Mavilio, specialista in oculistica in servizio presso il Distretto Socio-Sanitario di Mesagne, diretto dal Dr. Michele Morgillo. 

Si tratta dei risultati di un Trial che lo specialista ha condotto con la collaborazione della Clinica Oculistica dell'Università di Bari e che ha permesso di evidenziare la validità di una nuova procedura diagnostica nel glaucoma. La metodica, denominata RE-PERG, era già stata sottoposta all'attenzione della Comunità Scientifica attraverso un precedente manoscritto del Dr. Mavilio nel 2015, quella volta in collaborazione con i colleghi del IRCCS Pia Fondazione di Culto e Religione Panico di Tricase.

L’Ambulatorio di Elettrofisiologia del Distretto Socio-Sanitario di Mesagne - sicuramente unico nel suo genere a livello nazionale, in quanto altrove presente in ambito Ospedaliero o Universitario -oltre a godere una crescente visibilità locale, guadagna una ragguardevole posizione anche in ambito scientifico. Sono infatti allo studio altri lavori di ricerca con la stessa Università di Bari e con altre Università (Roma, Parma, Milano e Torino) che seguono con attenzione gli sviluppi di tali ricerche.

Un concreto esempio di efficace integrazione tra Università e Territorio nell'ambito della ricerca scientifica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento