menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuove linee guida sul conferimento rifiuti: "Grazie al presidente Emiliano"

“Ringraziamo il presidente Michele Emiliano e la giunta regionale per aver preso atto delle osservazioni a suo tempo presentate da alcuni Comuni del brindisino e da Villa Castelli in particolare, in merito alla questione dello smaltimento dei rifiuti non differenziati”.

VILLA CASTELLI - “Ringraziamo il presidente Michele Emiliano e la giunta regionale per aver preso atto delle osservazioni a suo tempo presentate da alcuni Comuni del brindisino e da Villa Castelli in particolare, in merito alla questione dello smaltimento dei rifiuti non differenziati”.

Non nasconde la propria soddisfazione il sindaco di Villa Castelli Vitantonio Caliandro, dopo l’approvazione, da parte della Giunta regionale pugliese, della delibera con cui sono state approvate le “linee guida per il conferimento in discarica o presso impianti  per il recupero dei rsu residuali da raccolta differenziata spinta, senza preventivo trattamento”, sia pure attraverso una serie di non semplici procedimenti. Linee guida che sono state comunque definite di concerto con Arpa Puglia.

Come si ricorderà, lo scorso mese di luglio un accordo tra Regione Puglia e Regione Emilia-Romagna, stabiliva il conferimento della raccolta indifferenziata dei rifiuti pugliesi presso una struttura operante a Reggio Emilia. Un’ipotesi che avrebbe inevitabilmente fatto lievitare enormemente il costo della Tari per molti cittadini. Fu allora che il sindaco Caliandro presentò una controproposta ad Emiliano: “i Comuni che raggiungono una quota superiore al 60% di differenziata, anche in considerazione dei bassi indici respirometrici indicativi dell’eventuale nocività che ne conseguono, dovrebbero essere autorizzati al conferimento diretto in discarica”.

In considerazione del protrarsi della difficile situazione economica di gran parte dei Comuni, ma soprattutto del fatto che tra questi ve ne sono alcuni (come Villa Castelli, appunto), che hanno da tempo intrapreso, con ottimi risultati, un percorso virtuoso, l’esecutivo regionale ha preso atto del danno che potrebbe derivare da “un inutile aggravio di spesa” per le stesse Amministrazioni comunali, già messe a dura prova da una pesante situazione congiunturale, approvando un provvedimento a tutela di quei Comuni che hanno appunto mostrato, nel corso degli anni, di saper ottemperare a specifiche norme comportamentali in materia di differenziata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento