Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca San Donaci

Ex carabiniere assassinato: disposti nuovi accertamenti sul materiale repertato

A partire dall’8 luglio, nei laboratori dei Ris di Roma, sarà esaminato tutto il materiale trovato su un Fiat Ducato di proprietà dei due coniugi indagati, Michele Aportone e Rossella Manieri, 70 e 62 anni, di San Donaci

SAN DONACI - Nuovi passi nell’inchiesta sull’omicidio di Silvano Nestola, l’ex maresciallo dei carabinieri ucciso a 45 anni la sera del 3 maggio scorso, poco prima delle 22, in contrada Tarantino, a Copertino, mentre lasciava casa della sorella con il figlio di dieci anni.

A partire dall’8 luglio, nei laboratori dei Ris di Roma sarà esaminato tutto il materiale trovato su un Fiat Ducato di proprietà dei due coniugi indagati, Michele Aportone e Rossella Manieri, 70 e 62 anni, di San Donaci.

A passare al setaccio il mezzo, alla ricerca di tracce biologiche, di impronte ma anche di residui di polvere da sparo erano stati il 10 giugno scorso i carabinieri della Sezione investigazioni scientifiche di Bari (diramazione regionale del Reparto investigazioni scientifiche di Roma).

L’ulteriore accertamento è stato voluto dal pubblico ministero Paola Guglielmi, il magistrato titolare delle indagini nell’ambito delle quali sono state già disposte analisi su altri reperti, come gli indumenti e i fucili sequestrati il giorno seguente al delitto alla coppia, genitori della donna con la quale la vittima avrebbe avuto una relazione dopo la separazione dalla moglie.

Nel fascicolo d’inchiesta finirà anche l’esito della consulenza del medico legale Roberto Vaglio, che sarà utile a fini balistici, per ricostruire l’ipotetica scena del delitto compiuto con un fucile da caccia calibro 12, sul quale l’assassino ha premuto il grilletto quattro volte, attingendo Nestola in punti vitali.

Gli indagati (per omicidio volontario aggravato dalla premeditazione) sono difesi dall’avvocato Francesca Conte e hanno scelto come consulente di parte l’ex generale in congedo dell’Arma Luciano Garofano, già comandante del Ris di Parma, mentre la sorella e il fratello e la sorella di Nestola sono assistiti dagli avvocati Vincenzo Maggiulli ed Enrico Cimmino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex carabiniere assassinato: disposti nuovi accertamenti sul materiale repertato

BrindisiReport è in caricamento