Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Torre Santa Susanna

Nuovo furto di energia elettrica, padre e figlio arrestati e rimessi in libertà

Altri due arresti per furto di energia elettrica sono stati eseguiti dai carabinieri in provincia, salgono così a 89 dall’inizio dell’anno le persone soprese a rubare energia, per un danno complessivo di oltre 2 milioni di euro

TORRE SANTA SUSANNA - Altri due arresti per furto di energia elettrica sono stati eseguiti dai carabinieri in provincia, salgono così a 89 dall’inizio dell’anno le persone soprese a rubare energia, per un danno complessivo di oltre 2 milioni di euro.

A Torre Santa Susanna, il personale della locale stazione ha accertato due uomini del luogo (padre e figlio) avevano allacciato abusivamente l'impianto elettrico delle rispettive abitazione alla rete di pubblica distribuzione, mediante l'applicazione di un cavo interrato, ottenendone l'alterazione dei consumi. Il danno quantificato, dal personale dell’Enel, si aggirerebbe intorno ai 26mila euro. Dopo le formalità di rito, i due sono stati arrestati e poi rimessi in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo furto di energia elettrica, padre e figlio arrestati e rimessi in libertà

BrindisiReport è in caricamento