Cronaca Viale Arno

Nuovo raid notturno nel cimitero: sfregiate una tomba e una colonna

Nuova incursione notturna all'interno del cimitero comunale di Brindisi, che stavolta, dopo l'escalation di furti degli ultimi giorni, finisce al centro di un raid vandalico. Lettere dell'alfabeto greco miste a scritte senza senso impresse con la bomboletta spray sono infatti apparse

BRINDISI – Nuova incursione notturna all’interno del cimitero comunale di Brindisi, che stavolta, dopo l’escalation di furti degli ultimi giorni, finisce al centro di un raid vandalico. Lettere dell’alfabeto greco miste a scritte senza senso impresse con la bomboletta spray sono infatti apparse su una tomba situata nella zona del secondo ampliamento, alle spalle della nuova chiesa, e sulla colonna del cancello di ingresso secondario.

I malfattori sono sicuramente entrati in azione la scorsa notte (15/16 giugno) approfittando dell’assenza di controlli. Non deve essere stato particolarmente problematico scavalcare il muro di cinta della struttura (non particolarmente alto nella zona del secondo ampliamento) e sfregiare il loculo comunale in cui riposano le spoglie di un defunto. Non paghi, i balordi hanno anche lasciato il segno sulla colonna del cancello. I dipendenti della ditta che gestisce i servizi cimiteriali, la D.R. Multiservice, si sono accorti dell’intrusione notturna alle prime luci del giorno, quando hanno aperto il cimitero.

Sfregiata la tomba del cimitero 3-2

Da quanto riferito dal responsabile comunale della struttura, il geometra Giovanni Danese, pare non sia stato rubato nulla. Ad ogni modo questo nulla toglie alla gravità di un episodio che conferma l’assoluta vulnerabilità del cimitero, là dove i furti sono praticamente all’ordine del giorno.

L’ultima razzia risale alla notte fra il 13 e il 14 giugno, quando vennero rubati diversi porta lampade. In precedenza, erano stati depredati diversi oggetti di ferro e rame.

E purtroppo non sarà facile fermare le scorribande dei delinquenti, perché le telecamere installate qualche hanno fa garantiscono solo la videosorveglianza degli ingressi. L’area è completamente incustodita nelle ore notturne.

Il direttore Danese cataloga l’ultimo raid come “un gesto di cattivo gusto fatto da persone che non avevano intenzione di perpetrare un furto". “Per arginare questi episodi – riferisce ancora Danese – abbiamo rafforzato la sorveglianza, dando il compito a delle persone di girare per il cimitero nelle ore pomeridiane. La notte non possiamo far nulla. Ci vorrebbe una telecamera in ogni vialetto per risolvere del tutto il problema. Spetterà alla nuova amministrazione comunale il compito di trovare una soluzione”.

Restando sul fronte amministrativo, fra l'altro, bisogna ricordare che in settimana il commissario straordinari del Comune di Brindisi, Cesare Castelli, ha emesso un atto di indirizzo che prevede l'affidamento triennale dei cimiteri di Brindisi e Tuturano alla Brindisi Multiservizi, con qualche incertezza sulla sorte dei 10 dipendenti, fra operai e amministrativi, della ditta uscente. Questi, intanto,si sono immediatamente attivati per rimuovere le scritte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo raid notturno nel cimitero: sfregiate una tomba e una colonna

BrindisiReport è in caricamento