menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occupazioni abusive, sequestro e consegna agli assegnatari

Prima azione con decreto del pm in via S.Barbara. Una coppia aveva soffiato una casa comunale a famiglia di disabile

BRINDISI - Notifica di una ordinanza di sgombero cui adempiere nei termini stabiliti, pena l'azione coatta da parte delle forze dell'ordine, e contestuale sequestro preventivo dell'immobile. Passa alla linea dura contro le occupazioni abusive di immobili pubblici, la procura di Brindisi, anche perchè nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di alloggi sottratti ai legittimi assegnatari. E' una guerra tra poveri, ma il soccombente non può più essere chi vanta un diritto riconosciuto.

Rossi: "Affitti evasi per sette milioni di euro"

Con i provvedimenti firmati l'uno dall'ufficio tecnico comunale, l'altro dal pm competente, la Polizia locale stamani si è presentata al civico 63 di via S.Barbara, in pieno centro storico a Brindisi, notificandoli ad una coppia che aveva occupato abusivamente un appartamento a piano terra dell'immobile, di proprietà del Comune. L'alloggio era stato assegnato tempo fa ad una persona disabile e alla sua famiglia, nel frattempo costretta a vivere in una sistemazione di fortuna al quartiere Paradiso.

Ad immobile sgomberato, per consentire agli assegnatari di prendere possesso dell'appartamento, si procederà al dissequestro sulla base degli atti che il Comune fornirà al magistrato titolare del procedimento. Che sarà seguito ad altre azioni analoghe nelle prossime settimane, ripristinando i diritti lesi dalle occupazioni abusive. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento