menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora odore di bruciato e fuliggine: numerose telefonate al 115

A San Pietro Vernotico e sul litorale sud della provincia si ripete una situazione simile a quella vissuta a Brindisi due settimane fa

SAN PIETRO VERNOTICO – Da giorni si sente puzza di bruciato, ma non viene individuato alcun incendio. A San Pietro Vernotico e sul litorale sud della provincia di Brindisi si sta riproponendo una situazione analoga a quella vissuta due settimane fa a Brindisi. Dalla serata di venerdì (27 settembre) l’intero centro abitato è pervaso da una puzza simile a quella prodotta da un incendio di sterpaglie. I cortili, gli orti e le logge sono invasi dalla fuliggine. 

A seconda anche della direzione del vento, in alcune zone si sente di meno. In altre è più intenso. Anche stamattina (1 ottobre), il fastidiosissimo odore acre è nell’aria.

Fuliggine su un cortile-2

Diverse telefonate in questi giorni sono arrivate alla sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco, ma nessun rogo è stato localizzato. A Brindisi il fenomeno venne attribuito a un incendio di rifiuti scoperto dai carabinieri forestali nelle campagne del rione Paradiso, nei pressi della ex strada statale 16 per San Vito dei Normanni. Ma con ogni probabilità quello non fu l’unico incendio appiccato, in quei giorni, nelle aree rurali del capoluogo.

In attesa di riscontri, non è da escludere che si stia verificando qualcosa di simile anche a San Pietro Vernotico. Oltre all’incendio dei rifiuti, fra l'altro, non è da trascurare la pessima pratica di dar fuoco ai cavi elettrici rubati, per sguainare i fili di rame. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento