Con oggetti da scasso in auto trovato nei pressi di una villetta: minaccia poliziotto

Arrestato per violazione di domicilio, violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale e denunciato per possesso ingiustificato di oggetti e cose atti ad offendere

OSTUNI – Trovato da un poliziotto nei pressi di una villetta in campagna lo minaccia con un bastone per evitare il controllo. In auto aveva oggetti da scasso. Arrestato per violazione di domicilio, violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale, un 60enne di Ostuni già noto per furto. E’ stato anche denunciato per possesso ingiustificato di oggetti e cose atti ad offendere.

Come accennato, l’uomo è stato notato da un poliziotto del commissariato di Ostuni mentre a bordo di un’utilitaria imboccava una strada di campagna privata. Era in compagnia della moglie. Il poliziotto si stava recando a lavoro. Insospettito ha seguito la coppia scoprendo che la stessa si era introdotta in una villetta. All’interno però c’erano i proprietari, così la coppia dopo qualche minuto di attesa nel giardino della villetta ha fatto inversione per andare via.

A quel punto è stata bloccata dall’agente che esibendo il tesserino d’ordinanza ha intimato ai due occupanti di non scendere dall’auto e nel frattempo ha chiesto l’ausilio dei colleghi.

Per tutta risposta l’uomo alla guida è uscito dal veicolo e con un bastone di legno ha raggiunto il poliziotto, brandendo il bastone come se volesse colpirlo nel tentativo di farlo desistere dal chiedere l’intervento dei colleghi. Non riuscendosi. Sul posto nel giro di pochi minuti sono giunti altri poliziotti. Anche alla loro presenza, il 60enne ha continuato a insultare e minacciare di morte il polizotto che lo aveva bloccato.

Le attività di perquisizione all’interno dell’utilitaria ha permesso di rinvenire: un  coltello con lama a forma di ascia lunga circa 9 centimetri, un bastone in legno della lunghezza di circa 75 centimetri, 1 torcia, 1 strumento multiuso tipo frangi-vetri e con manico contenente strumenti ad estrazione manuale quali una  lama da coltello appuntita di circa 6 centimetri, una lama seghettata di circa 6 centimetri, una lama seghettata con doppia dentatura di circa 6 centimetri, un cacciavite a croce di circa 6 centimetri e un cavatappi con al centro vano per smontaggio bulloni-dadi. Il 60enne è stato arrestato e posto ai domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

Torna su
BrindisiReport è in caricamento