menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coltivazione canapa, sì della Commissione regionale a scopi produttivi e ambientali

La proposta di legge  prevede contributi per varietà di canapa più idonee alla coltivazione in Puglia tenuto conto delle caratteristiche dei terreni e delle condizioni climatiche; la realizzazione d’impianti di lavorazione e trasformazione e la coltivazione della canapa a fini fitodepurativi per la bonifica dei terreni inquinati

E' stata approvata  all’unanimità in IV Commissione Consiliare della Regione Puglia la proposta di legge presentata dal consigliere del M5S Cristian Casili per la “promozione della coltivazione della canapa per scopi produttivi ed ambientali”.

CristianCasiliLD-2“Una legge importante  che permetterà alla Regione Puglia di dotarsi di una filiera produttiva in grado di offrire lavoro nella ricerca e nella promozione della coltivazione della canapa da commercializzare in diversi settori", spiega il consigliere. "Particolare attenzione - continua - sarà riservata alla ricerca nei campi alimentare e farmaceutico  e nell’impiego della canapa opportunamente lavorata nel  tessile, nella produzione della carta di pregio e nella bioedilizia per fabbricare pannelli isolanti fonoassorbenti, manufatti prefabbricati, mattoni e malte per intonaci”.

La proposta di legge  prevede contributi regionali per l’individuazione delle varietà di canapa più idonee alla coltivazione nel territorio regionale, tenuto conto delle caratteristiche dei terreni e delle condizioni climatiche; la realizzazione d’impianti di lavorazione e trasformazione e la coltivazione della canapa a fini fitodepurativi per la bonifica dei terreni inquinati. Inoltre verranno finanziati i progetti specifici per la formazione degli operatori e la didattica. Ampia la platea dei soggetti che potranno beneficiare dei contributi: si andrà da aziende e cooperative agricole, dipartimenti universitari, istituti scolastici ed altri enti pubblici fino alle associazioni di promozione sociale iscritte in un apposito  registro che abbiano come obiettivo statutario quello di svolgere attività di tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e naturale.

“La proposta di legge arriva in un momento storico importante - continua il vicepresidente della V Commissione Ambiente -  in cui si sta espandendo il mercato che prevede l’uso di materie biologiche ed ecosostenibili come la canapa, svincolato dalle sostanze di origine fossile . La coltivazione potrà quindi garantire un reddito agli agricoltori purtroppo sempre più spesso in difficoltà economiche.  Inoltre grazie alle sue proprietà la canapa è in grado di assorbire una grande quantità di metalli pesanti, per questo potrà essere utilizzata anche per bonificare terreni inquinati, un problema particolarmente sentito nella nostra regione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Cronaca

    Amore non corrisposto: donna irrompe in banca con un coltello

  • Emergenza Covid-19

    Alleviare ansia e paura: le dolci note del violino nell' hub vaccinale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento