rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Omicidi, a Francavilla arrivati i primi rinforzi alla compagnia carabinieri

FRANCAVILLA FONTANA – Mentre le condizioni di Nicola Canovari sono sempre stabili, anche se gravi (è tenuto in coma farmacologico, intubato), e le indagini sul suo ferimento e sull’uccisione di Francesco Ligorio, 18 anni, francavillese, aiutante di Canovari nel suo lavoro ufficiale di rottamaio, non hanno fatto passi avanti, questa mattina presso la Compagnia carabinieri di Francavilla Fontana sono arrivati i rinforzi dei quali aveva parlato venerdì sera, nel vertice svolto negli uffici della Compagnia, il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano. Si dovrebbe trattare di una decina di uomini (la notizia non è stata diffusa ancora ufficialmente)che dovrebbero dare un supporto nelle indagini e nel controllo del territorio. Incremento di uomini, seppur temporaneo, che dovrebbe riguardare anche la Guardia di finanza, che ha una Compagnia a Francavilla. Mentre, stando alle direttive impartite da Mantovano, dovrebbe collaborare nelle indagini anche la Squadra mobile di Brindisi con la sua Sezione omicidi. Nel frattempo i carabinieri stanno mettendo a ferro e fuoco la città Ieri hanno notificato tre provvedimenti di carcerazione, con contestuale sospensione della pena, e denunciato tre persone a piede libero per reati minori. Una pressione per far comprendere che lo Stato è uno solo e che anche a Francavilla c’è una sola legge che è quella dello Stato. Le indagini sull’omicidio di Francesco Ligorio, sul tentativo di omicidio di Nicola Canovari, e sull’omicidio di Vincenzo Della Corte avvenuto l’8 ottobre, stando alle notizie ufficiali, non avrebbero fatto nessun passo avanti. Si cerca il movente e il collegamento tra i due fatti di sangue. Le ipotesi sono tante ma occorrono fatti concreti.

FRANCAVILLA FONTANA - Mentre le condizioni di Nicola Canovari sono sempre stabili, anche se gravi (è tenuto in coma farmacologico, intubato), e le indagini sul suo ferimento e sull'uccisione di Francesco Ligorio, 18 anni, francavillese, aiutante di Canovari nel suo lavoro ufficiale di rottamaio, non hanno fatto passi avanti, questa mattina presso la Compagnia carabinieri di Francavilla Fontana sono arrivati i rinforzi dei quali aveva parlato venerdì sera, nel vertice svolto negli uffici della Compagnia, il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano.

Si dovrebbe trattare di una decina di uomini (la notizia non è stata diffusa ancora ufficialmente)che dovrebbero dare un supporto nelle indagini e nel controllo del territorio. Incremento di uomini, seppur temporaneo, che dovrebbe riguardare anche la Guardia di finanza, che ha una Compagnia a Francavilla. Mentre, stando alle direttive impartite da Mantovano, dovrebbe collaborare nelle indagini anche la Squadra mobile di Brindisi con la sua Sezione omicidi.

Nel frattempo i carabinieri stanno mettendo a ferro e fuoco la città ieri hanno notificato tre provvedimenti di carcerazione, con contestuale sospensione della pena, e denunciato tre persone a piede libero per reati minori. Una pressione per far comprendere che lo Stato è uno solo e che anche a Francavilla c'è una sola legge che è quella dello Stato. Le indagini sull'omicidio di Francesco Ligorio, sul tentativo di omicidio di Nicola Canovari, e sull'omicidio di Vincenzo Della Corte avvenuto l'8 ottobre, stando alle notizie ufficiali, non avrebbero fatto nessun passo avanti. Si cerca il movente e il collegamento tra i due fatti di sangue. Le ipotesi sono tante ma occorrono fatti concreti.

Si dovrebbe trattare di una decina di uomini (la notizia non è stata diffusa ancora ufficialmente)che dovrebbero dare un supporto nelle indagini e nel controllo del territorio. Incremento di uomini, seppur temporaneo, che dovrebbe riguardare anche la Guardia di finanza, che ha una Compagnia a Francavilla. Mentre, stando alle direttive impartite da Mantovano, dovrebbe collaborare nelle indagini anche la Squadra mobile di Brindisi con la sua Sezione omicidi.

Nel frattempo i carabinieri stanno mettendo a ferro e fuoco la città Ieri hanno notificato tre provvedimenti di carcerazione, con contestuale sospensione della pena, e denunciato tre persone a piede libero per reati minori. Una pressione per far comprendere che lo Stato è uno solo e che anche a Francavilla c'è una sola legge che è quella dello Stato. Le indagini sull'omicidio di Francesco Ligorio, sul tentativo di omicidio di Nicola Canovari, e sull'omicidio di Vincenzo Della Corte avvenuto l'8 ottobre, stando alle notizie ufficiali, non avrebbero fatto nessun passo avanti. Si cerca il movente e il collegamento tra i due fatti di sangue. Le ipotesi sono tante ma occorrono fatti concreti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidi, a Francavilla arrivati i primi rinforzi alla compagnia carabinieri

BrindisiReport è in caricamento