Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Omicidio Nania: arrestato Carbone

ORIA - I Carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto Michele Carbone (52 anni, di Oria) che, nei giorni scorsi, era stato condannato alla pena di 14 anni per l’omicidio di Mario Nania, mentre il figlio Francesco (di 22 anni), già recluso, era stato condannato alla pena di 17 anni.

ORIA - I Carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana hanno tratto in arresto Michele Carbone (52 anni, di Oria) che, nei giorni scorsi, era stato condannato alla pena di 14 anni per l'omicidio di Mario Nania, mentre il figlio Francesco (di 22 anni), già recluso, era stato condannato alla pena di 17 anni.

Il provvedimento restrittivo, eseguito dai militari dell'Arma, è stato emesso dalla Corte di Assise, che ha disposto gli arresti domiciliari, basandosi sul presupposto della evidente inclinazione alla consumazione di azioni violente da parte di Michele Carbone. La vicenda: nel pomeriggio del 9 aprile del 2010, padre e figlio ingaggiarono una lite finita, a suon di pugni e bastonate, cagionando la morte del 50enne vicino di casa Mario Nania, colpevole di disturbare il sonno dei Nania, coi rumori di una motosega adoperata per la potatura di un uliveto da alcuni braccianti che aveva ingaggiato.

Quel pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Oria e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Francavilla, in breve tempo, raccolsero tutti gli elementi utili a chiarire la vicenda e giunsero, dopo poche ore, all'arresto di Michele Carbone, mentre il figlio Francesco fuggì facendo perdere le proprie tracce.

L'omicidio - volontario secondo la Corte d'Assise, presieduta da Gabriele Perna - si consumò intorno alle 14.30, nelle campagne di in contrada Pasquini, tra Oria e Manduria. La pena più pesante è toccata al ventenne Francesco Carbone e non al padre Michele (rimesso in libertà il 2 giugno scorso per decisione del Tribunale del riesame), poiché probabilmente sarebbe stato il giovane a sferrare il colpo mortale. Le pene sono state ridotte rispetto alla richiesta del pm Giuseppe De Nozza: 18 anni per il figlio e 23anni al padre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Nania: arrestato Carbone

BrindisiReport è in caricamento