menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio preterintenzionale: la giustizia presenta il conto a un 77enne

Ordine di carcerazione a carico di un fasanese che nel 2013 colpì con uno schiaffo un 75enne, per futili motivi

FASANO – Continuerà a scontare la pena in regime di domiciliari un 77enne di Fasano, Domenico Giannoccaro, condannato per i reati di sottrazione o danneggiamento di cose sottoposte a sequestro e omicidio preterintenzionale. 

L’ultimo reato si riferisce al decesso di un 75enne di Fasano. I fatti riguardano quanto accaduto all'esterno di un bar, nel pomeriggio dell’11 giugno 2013, allorquando, per futili motivi, l'arrestato colpì il 75enne con uno schiaffo al volto. A seguito del colpo ricevuto, la vittima perse l'equilibrio e rovinò a terra battendo la testa sul selciato. Condotto nell'ospedale di Brindisi, a distanza di 9 giorni dall'evento, morì a seguito delle lesioni riportate.

L’anziano deve ancora espiare la parte residua di una pena pari a 4 anni, 10 mesi e 15 giorni di reclusione. A suo carico è stato emesso un ordine di esecuzione per l'espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare. Il provvedimento restrittivo gli è stato notificato dai carabinieri della locale stazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento