menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ondata di controlli e perquisizioni: fioccano le contravvenzioni

Servizio ad alto impatto nel Comune di Carovigno. Eseguite 15 perquisizioni personali, identificate 75 persone

SAN VITO DEI NORMANNI – Decine di controlli sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato a Carovigno, con l’obiettivo di prevenire e reprimere reati contro la persona e il patrimonio.

Oltre al centro abitato, i hanno non hanno trascurato le aree periferiche e balneari nonché le contrade rurali. Nel corso dell’attività, sette giovani sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanze stupefacenti per uso personale. In totale sono stati sequestrati sei grammi tra marijuana e hashish. 

Nel complesso, i carabinieri hanno eseguito 15 perquisizioni personali, identificato 75 persone e controllato 59 autoveicoli oltre a sue esercizi pubblici. Sono state controllate sette persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione ed elevate 14 contravvenzioni al codice della strada, privilegiando quelle violazioni che concretizzano pericolo per gli stessi conduttori mettendo a repentaglio l’incolumità pubblica. 

Una delle contravvenzioni ha riguardato i rumori molesti particolarmente fastidiosi ed è stata contestata ad un giovane che faceva stridere i pneumatici della sua auto con improvvise e brusche accelerazioni. Altre quattro contravvenzioni hanno riguardato la guida senza cintura, una la guida con lenti, una senza il casco e una per circolazione con veicolo sottoposto a sequestro, unaatente è stata ritirata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: situazione stazionaria, ricoveri in lieve aumento

  • Sport

    Happy Casa Brindisi: missione garanzia primato contro Cremona 

  • Cronaca

    Associazione mafiosa, deve espiare sette anni in una comunità

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento