rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca San Donaci

Ondata di perquisizioni a Torre

TORRE SANTA SUSANNA - Dopo San Donaci anche Torre Santa Susanna assediata dai carabinieri: dalle 13 di oggi per oltre tre lunghe ore il paese è stato invaso da una quarantina di carabinieri, unità cinofile e il personale del sesto nucleo elicotteri di Bari Palese. Sono state eseguite una decina di perquisizioni a carico di volti noti alle forze dell'ordine.

TORRE SANTA SUSANNA - Dopo San Donaci anche Torre Santa Susanna assediata dai carabinieri: dalle 13 di oggi per oltre tre lunghe ore il paese è stato invaso da una quarantina di carabinieri, unità cinofile e il personale del sesto nucleo elicotteri di Bari Palese. Sono state eseguite una decina di perquisizioni a carico di volti noti alle forze dell'ordine.

Quattro persone sono state denunciate per possesso di armi bianche e due soggetti sono stati segnalati come assuntori. Un individuo è stato trovato in possesso di munizioni a salve. L'intervento, disposto dalla compagnia dei carabinieri di Francavilla Fontana, al comando del capitano Giuseppe Prudente, rientra nell'attività investigativa riguardante gli ultimi episodi criminali che hanno interessato direttamente o indirettamente San Donaci a settembre e dicembre scorsi.

L'omicidio del 29enne Antonio Presta, figlio dell'ex pentito Gianfranco, e l'attentato dinamitardo ai danni della nuova abitazione del maresciallo della stazione dei carabinieri di San Donaci Francesco Lazzari, a Cellino S.Marco. Due atti criminosi per i quali non vi è ancora l'identificazione dei responsabili. I carabinieri, però, a quanto pare, qualche idea se la sono fatta. Ora i sospetti sono diretti a Torre Santa Susanna.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ondata di perquisizioni a Torre

BrindisiReport è in caricamento