rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Incidente, cantiere sequestrato

S.VITO DEI NORMANNI - Finisce sotto sequestro il cantiere in cui, nel primo pomeriggio di ieri, l'operaio edile 63enne Vincenzo Petrarolo, è precipitato nel corso di lavori di ristrutturazione e sopraelevazione di un immobile situato in via Don Luigi Sturzo. L'operaio versa ancora in coma nel reparto di rianimazione dell'ospedale Perrino di Brindisi, dove lotta tra la vita e la morte dopo una caduta di circa 4 metri che gli ha procurato gravissimi traumi e fratture.

S.VITO DEI NORMANNI - Finisce sotto sequestro il cantiere in cui, nel primo pomeriggio di ieri, l'operaio edile 63enne Vincenzo Petrarolo, è precipitato nel corso di lavori di ristrutturazione e sopraelevazione di un immobile situato in via Don Luigi Sturzo. L'operaio versa ancora in coma nel reparto di rianimazione dell'ospedale Perrino di Brindisi, dove lotta tra la vita e la morte dopo una caduta di circa 4 metri che gli ha procurato gravissimi traumi e fratture.

L'incidente sul lavoro - secondo le prime verifiche svolte - sarebbe da attribuire al cedimento di una trave del solaio che ha determinato l'incidente che mette a rischio la vita dell'operaio sanvitese. Per quanto riguarda la ditta Turi Alessandro che stava eseguendo i lavori, gli ispettori dello Spesal, i vigili urbani ei carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni - guidata dal capitano Ferruccio Nardacci - stanno valutando la corrispondenza delle misure di sicurezza adottate alle norme in materia.

Il luogo dell'incidente è una abitazione a piano terra dove si stavano effettuando interventi di realizzazione di una ulteriore struttura sul lastrico solare, e si trova quasi di fronte all'ingresso del comando della polizia municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente, cantiere sequestrato

BrindisiReport è in caricamento