Cronaca

Operazione "Cani sciolti": una nuova denuncia, nei guai operaio

Trovati un proiettile calibro 5.56, 4 cartucce a salve calibro 5.56 (per Kalashnikov), nonché 4 bossoli per pistola 7.65 e 4 bossoli per pistola calibro 9x21, illegalmente detenute

SAN VITO DEI NORMANNI - Un’altra persona denunciata per detenzione illecita di munizioni e tre segnalate all’Autorità Amministrativa, nell'ambito dell'operazione "Cani sciolti". 

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato un operaio 24enne di Ostuni. In particolare, nel corso delle perquisizioni effettuate lo scorso 15 maggio nell’ambito dell'Operazione Cani Sciolti del 15 maggio scorso, nei confronti di un sodalizio criminale dedito alla commissione di rapine e altri reati, in un comodino della camera da letto, i militari hanno rinvenuto un proiettile calibro 5.56, 4 cartucce a salve calibro 5.56 (per Kalashnikov), nonché 4 bossoli per pistola 7.65 e 4 bossoli per pistola calibro 9x21, illegalmente detenute.

Nel corso delle stesse attività, in seguito ad approfondimenti investigativi effettuati nel settore dello spaccio di stupefacenti riconducibile sempre al citato sodalizio, sono stati segnalati quali assuntori: un 37enne di Ostuni, trovato in possesso, a seguito di perquisizione domiciliare, di un birillo del peso di 1 grammo di cocaina; un 57enne di Ostuni, trovato in possesso, durante la perquisizione domiciliare, di un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente, 3 vasi contenenti piantine di marijuana dell’altezza rispettivamente di 11, 6 e 3 cm.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Cani sciolti": una nuova denuncia, nei guai operaio

BrindisiReport è in caricamento