Cronaca Mesagne

Mesagne, vigili e Amministrazione a caccia di inquinatori: 100 multati

Guerra all'abbandono indiscriminato di rifiuti sia in campagna che nel centro abitato a Mesagne: installate telecamere e intensificati i controlli da parte degli agenti della Polizia locale. Cento i soggetti multati nell'arco di due mesi.

MESAGNE – Guerra all’abbandono indiscriminato di rifiuti sia in campagna che nel centro abitato a Mesagne: installate telecamere e intensificati i controlli da parte degli agenti della Polizia locale. Cento i soggetti multati nell’arco di due mesi. Nel dettaglio, le pattuglie hanno scoperto 11 violazioni per scarico abusivo nelle contrade Torre Mozza, Capece, Muro Tenente, S. Luca dove risultavano abbandonati rifiuti domestici non differenziati. Ai responsabili, individuati a seguito di appositi accertamenti, è stata comminata la sanzione amministrativa di 210 euro (prevista dall’art. 192 c.1°  e  art. 255 c.1° del  Decreto. Legislativo 3 aprile 2006, n.  152 -  Norme in materia ambientale).

Effettuati anche controlli a campione per verificare la qualità dei rifiuti differenziati ed il loro corretto conferimento. Per circa due mesi, nella giornata del sabato agenti della Polizia locale unitamente a un ispettore e ad operatori della ditta incaricata per la raccolta dei rifiuti, hanno effettuato controlli su diverse strade urbane. Tale attività ha portato all’accertamento di 89 violazioni all’ordinanza n. 17 del 25.06.2012, tutte consistenti nella mancata differenziazione dei rifiuti: all’interno dei sacchetti sono stati trovati indistintamente carta, vetro, barattoli metallici, indumenti, materiale organico e plastica. L’importo delle sanzioni varia da 25 a 500 euro in base al tipo e al numero di infrazioni commesse.

Intanto l’Amministrazione comunale ha adottato nuove strategie per incrementare le azioni di contrasto all’indegna abitudine di abbandonare rifiuti ed oggetti ingombranti nelle campagne. Sono state installate telecamere mobili in alcune zone che nel corso degli ultimi mesi sono state mete privilegiate degli incivili. Le telecamere verranno spostate periodicamente per tutelare il più possibile il territorio nella sua interezza.

 “Sulla raccolta differenziata - sottolinea il comandante della Polizia locale, il tenente Fantasia - l'auspicio è sempre lo stesso: che ognuno, dal singolo cittadino ai commercianti, dal ristoratore agli operatori della ditta responsabile del servizio, rispetti le regole. È l'unico sistema efficiente per avere una città pulita. Ci sono ancora incivili che purtroppo, non rispettando le disposizioni in materia, offuscano il lavoro di quei cittadini che stanno dimostrando un forte senso civico a favore dell'ambiente, della salute pubblica e del decoro della città”.

Il sindaco Franco Scoditti parla in termini di mentalità, dichiarando che “il passaggio alla raccolta differenziata ha rappresentato una fondamentale acquisizione per la nostra comunità. Tutto il lavoro che è stato fatto fino ad oggi è una preziosa eredità per le future generazioni. In questo senso le sanzioni amministrative delle quali rendiamo conto sono necessarie per fare in modo che tutti diano un contributo alla causa ambientale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mesagne, vigili e Amministrazione a caccia di inquinatori: 100 multati

BrindisiReport è in caricamento