rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Operazione della Finanza: occhiali da vista e profumi sul Tir carico di "tarocchi"

BRINDISI - 26mila paia di occhiali destinati alla correzione della presbiopia semplice e 2.500 flaconi di profumi col marchio Bulgari, potenzialmente tossici per un valore complessivo, una volta immessi sul mercato, di circa 300 mila euro. Viaggiavano diretti verso mezza Europa e l’Olanda, in particolare, a bordo di un tir sbarcato martedì scorso dalla motonave “Elli T” nel porto di Brindisi che è finito sotto sequestro dopo l’attento esame dei finanzieri della compagnia di Brindisi – guidata dal capitano Attilio Turco - in collaborazione col personale dell'Agenzia delle dogane – diretto da Pasquale Coletta.

BRINDISI - 26mila paia di occhiali destinati alla correzione della presbiopia semplice e 2.500 flaconi di profumi col marchio Bulgari, potenzialmente tossici per un valore complessivo, una volta immessi sul mercato, di circa 300 mila euro. Viaggiavano diretti verso mezza Europa e l'Olanda, in particolare, a bordo di un tir sbarcato martedì scorso dalla motonave "Elli T" nel porto di Brindisi che è finito sotto sequestro dopo l'attento esame dei finanzieri della compagnia di Brindisi - guidata dal capitano Attilio Turco - in collaborazione col personale dell'Agenzia delle dogane - diretto da Pasquale Coletta.

Sulla carta occhiali da vista per la correzione della presbiopia fino a quattro diottrie (lenti che vengono acquistate sulla base di un prescrizione medica), in realtà due fondi di bottiglia sarebbero stati meno dannosi. I profumi della nota marca "Bulgari" bastava scartarli perché il marchio si trasformasse in "Bulcari". I livelli di concentrazione alcolica erano totalmente differenti degli originali di cui conservano la stessa essenza, ma il resto avrebbe potuto mettere la pelle di chiunque a dura prova dati i livelli di tossicità.

Sconsiglia vivamente di provare questi prodotti il comandante provinciale della guardia di finanza, il colonnello Vincenzo Mangia: "Gli occhiali erano fuori fuoco, i profumi tossici, prodotti pericolosi per la salute del consumatore che magari li avrebbe acquistati per risparmiare ma avrebbe ricevuto un duplice danno tra salute e portafoglio". Il sequestro della merce, nascosta dietro un carico di copertura di accessori per telefonini e ombrellini, deriva dal mancato rispetto della normativa europea a tutela e salvaguardia dei dispositivi medici e dalla evidenziazione di gravi rischi per la salute del consumatore per l'assoluta mancanza degli standard qualitativi.

Gli occhiali, in particolare avrebbero causato un grave danno alla vista per il disallineamento degli assi focali come è stato comprovato da esperti del settore. La merce ed il tir sono finiti sotto sequestro su disposizione dei magistrati Raffaele Casto e Antonio Costantini. L'autotrasportatore greco è stato denunciato per introduzione sul territorio italiano di prodotti con marchi contraffati e mendaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione della Finanza: occhiali da vista e profumi sul Tir carico di "tarocchi"

BrindisiReport è in caricamento