rotate-mobile
Cronaca Carovigno

Operazione della polizia tra Ostuni e Carovigno: sequestrati 45 mila euro in casa di pregiudicato

OSTUNI - Operazione ad ampio raggio degli agenti del Commissariato di polizia di Ostuni. Perquisizioni a raffica. Sotto tiro la malavita della Città bianca e dintorni. E in casa di un pregiudicato di Carovigno, I. S. (32 anni) sono affiorate banconote di dubbia provenienza. In cassaforte l’uomo custodiva una montagna di quattrini: denaro contante per un ammontare di circa 40 mila euro. L’intera somma è stata sottoposta a sequestro, in quanto ritenuta provento di attività illecite.

OSTUNI - Operazione ad ampio raggio degli agenti del Commissariato di polizia di Ostuni. Perquisizioni a raffica. Sotto tiro la malavita della Città bianca e dintorni. E in casa di un pregiudicato di Carovigno, I. S. (32 anni) sono affiorate banconote di dubbia provenienza. In cassaforte l?uomo custodiva una montagna di quattrini: denaro contante per un ammontare di circa 40 mila euro. L?intera somma è stata sottoposta a sequestro, in quanto ritenuta provento di attività illecite.

I blitz sono maturati nell?ambito dell?attività di monitoraggio del territorio ed a margine di fenomeni ed episodi criminali che di recente sono stati rilevati, nel campo soprattutto dei furti e delle estorsioni. Così nel primo pomeriggio di ieri, numerose unità del Commissariato, coordinato dal Dirigente Francesco Angiuli, hanno effettuato, in agro di Ostuni e Carovigno, circa venti perquisizioni a carico di persone pregiudicate, sospettate di detenere armi. Eseguiti anche numerosi posti di controllo sia nel centro abitato, sia nelle contrade.

L?operazione è risultata particolarmente proficua. Oltre ad aver consentito l?identificazione ed il controllo di numerosi pregiudicati locali e di sorvegliati speciali, è stato possibile acquisire elementi utili in relazione a talune dinamiche criminali sulle quali è in corso una specifica attività investigativa. Nel corso di uno dei blitz portati a termine,  gli agenti hanno eseguito il sequestro di un?ingente somma di danaro contante (circa 40.000 euro, in banconote di grosso taglio), custodita in una cassaforte. A detenere la somma, proprio un pregiudicato carovignese di spicco (I. S., classe 1979), con precedenti  per furto, estorsioni,rapina, associazione per delinquere ed altro.

Durante un?altra perquisizione sono state invece sequestrate una sessantina di chiavi metalliche, di vario genere e tipo, per serrature di abitazioni, a carico di G. I (34 anni, anch?egli di Carovigno), con precedenti per reati contro la persona, la pubblica amministrazione ed altro.

Presso la sua abitazione è anche stato scoperto un sistema di videosorveglianza, le cui telecamere si presentavano occultate e con gli obiettivi puntati sulla pubblica via. La tipologia del materiale sequestrato e la specificità dei precedenti penali e di polizia dei due carovignesi, sarà oggetto di ulteriori approfondimenti investigativi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione della polizia tra Ostuni e Carovigno: sequestrati 45 mila euro in casa di pregiudicato

BrindisiReport è in caricamento