menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione "Mare sicuro", sequestri e multe da parte della Capitaneria

Prosegue a pieno ritmo l’attività di controllo, sia lungo la costa che in mare, nell’ambito dell’operazione estiva “Mare Sicuro” della Guardia Costiera, finalizzata al rispetto delle norme in materia di sicurezza

BRINDISI - Prosegue a pieno ritmo l’attività di controllo, sia lungo la costa che in mare, nell’ambito dell’operazione estiva “Mare Sicuro” della Guardia Costiera, finalizzata al rispetto delle norme in materia di sicurezza e salvaguardia della vita umana in mare oltre che della libera fruizione del mare e delle spiagge, nonché per prevenire e reprimere gli illeciti in materia di pesca.

In questi giorni, il personale della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi e dell’Ufficio Locale Marittimo di Savelletri, hanno operato numerosi controlli lungo il litorale di competenza del Comune di Fasano.

sequestro ricci-3Nella mattinata di oggi i militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Savelletri, hanno proceduto alla contestazione di un illecito amministrativo per un ammontare massimo di 3mila euro ad un pescatore sportivo subacqueo, che aveva pescato ricci di mare illecitamente.  L’attrezzatura ed il prodotto ittico sono stati sequestrati. Gli esemplari confiscati, ancora vivi, destinati, presumibilmente, alla vendita illegale sulle strade del territorio comunale o presso i ristoratori locali, sono stati rigettati in mare.

Sempre nell’ambito degli stessi servizi, i militari della Sezione di Polizia Marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi, lungo il litorale del comune di Fasano,  hanno sanzionato dei diportisti che avevano ormeggiato la loro imbarcazione nella fascia dei 200 metri destinata alla balneazione, ed un soggetto che con la moto d’acqua (acquascooter) navigava sotto costa nella fascia oraria vietata alla navigazione.

Inoltre, un concessionario è stato sanzionato in via amministrativa per un importo massimo di 3.098 euro, in quanto aveva ancorato numerosi pedalò che noleggiava all’interno del corridoio di lancio, dove è vietato l’ormeggio e l’ancoraggio di qualsiasi unità nonché la balneazione.

Per qualsiasi segnalazione si ricorda che sono attivi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero di centralino della Sala Operativa 0831521022 e la casella di posta elettronica so.cpbrindisi@mit.gov.it mentre, per le sole emergenze in mare, il numero blu 1530.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento