rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Ordigni rimossi e distrutti: i fondali del porto bonificati dai palombari

I militari del Comsubin hanno rimosso l'ordigno e i proiettili della seconda guerra mondiale scoperti la scorsa settimana

BRINDISI -  I palombari del Comsubin hanno completato la bonifica dei fondali del porto di Brindisi. Lo ha comunicato la Marina Militare tramite un tweet pubblicato sul proprio account Twitter. Gli artificieri hanno recuperato e distrutto un ordigno e alcuni proiettili bellici rinvenuti nel porto interno, fra via Montenegro e la scalinata Virgilio, nel corso dei lavori di ricognizione del fondo marino effettuati dalla Stes Srl di Mola di Bari, azienda specializzata nell’effettuazione di lavori subacquei e marittimi di qualunque tipologia.

DbNc7_aWAAEDwS1-2

Poco prima dell’entrata in azione dei palombari, il Comune di Brindisi ha emesso un’ordinanza di interdizione “a qualsivoglia tipologia di navigazione, transito, ancoraggio e sosta di qualsiasi mezzo nautico (anche da diporto)”, dello specchio acqueo o avente raggio 0.3 miglia nautiche centrato nel punto di coordinate geografiche (WGS84) 40°41’00”N – 018°02’00”E. 

Dopo la bonifica dell’area, tale divieto è stato rimosso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordigni rimossi e distrutti: i fondali del porto bonificati dai palombari

BrindisiReport è in caricamento