rotate-mobile
Cronaca

Ordinanza sindacale anti-botti

BRINDISI – Anche quest’anno, in vista di Capodanno, sarà vietata l’esplosione di botti e fuori pirotecnici nel territorio cittadino.

BRINDISI ? Anche quest?anno, in vista di Capodanno, sarà vietata l?esplosione di botti e fuori pirotecnici nel territorio cittadino. Lo prevede un?ordinanza del Comune di Brindisi che entrerà in vigore martedì 31 dicembre e mercoledì 1 gennaio 2014. Alla base di tale provvedimento c?è la volontà di salvaguardare le categorie più deboli, soprattutto i minori e gli animali domestici, dai potenziali rischi derivanti dalle consuete deflagrazioni di fine anno.

?Tale usanza ? si legge nell?ordinanza - procura ogni anno una serie di conseguenze dannose che minacciano l?incolumità pubblica e incidono sulla sicurezza urbana provocando danni a persone, ad animali ed al patrimonio sia pubblico che privato?. Ma a preoccupare, oltre ai possibili danni per monumenti e beni pubblici, è soprattutto il ?numero ragguardevole di feriti, alcuni dei quali con lesioni gravi e gravissime?, causato ogni anno ?dall?uso improprio o dal malfunzionamento di detti ordigni?.

Per questo, ?è fatto divieto di ogni tipo di sparo in luogo pubblico di qualunque tipo di fuoco, benché di libera vendita, nei giorni del 31 dicembre 2013 e dell?1 gennaio 2014.In particolare ? si legge ancora nell?ordinanza - su tutto il territorio comunale, nei predetti giorni, è vietato usare o portare con se nei predetti luoghi pubblici o aperti al pubblico materiale esplodente, accendere fuochi, fare esplodere petardi, castagnole e simili e artifici esplodenti?.

Spetterà alla polizia municipale l?incarico di assicurare il rispetto dell?ordinanza. Compito non semplice se si considera che lo stesso provvedimento, adottato già lo scorso anno, è rimasto completamente inosservato.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza sindacale anti-botti

BrindisiReport è in caricamento