menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina, furti, estorsione, lesioni personali: due persone ai domiciliari

Eseguiti due ordini di carcerazione a carico di un 53enne di Brindisi e di un 62enne di Oria condannati in via definitiva

La giustizia presenta il conto a due persone condannate in via definitiva per diversi reati.

Brindisi

Un 53enne di Brindisi deve espiare la parte residua di una pena pari a un anno, cinque mesi e 10 giorni di reclusione, in regime di domiciliari, per rapina, estorsione, detenzione e porto abusivo di arma e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. L’uomo è stato raggiunto da un ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi e notificato dai carabinieri della stazione Brindisi Centro.

Oria

Analogo provvedimento restrittivo è stato notificato anche a un 62enne di Oria che deve scontare il residuo di una pena a un anno e sette mesi di reclusione per violazioni edilizie e lesioni personali commesse nel 2011 e per furto di energia elettrica, nel 2017. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri della locale stazione. La condanna verrà scontata in regime di domiciliari, con tutta una serie di prescrizioni tra le quali il divieto di detenere armi e stupefacenti, di ricevere presso la propria abitazione persone pregiudicate o sottoposte a misure di sicurezza o prevenzione, l’obbligo di serbare buona condotta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento