menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scala si ribalta e cade battendo la testa: muore poco dopo in ospedale

Un uomo di 55 anni, Oronzo Pentassuglia, è deceduto nel pomeriggio di ieri, lunedì 5 dicembre, nell'ospedale Perrino di Brindisi dove era giunto dopo una caduta da una scala

ORIA – Un uomo di 55 anni di Oria, Oronzo Pentassuglia, dipendente di un'impresa edile, è deceduto nel pomeriggio di ieri, lunedì 5 dicembre, nell’ospedale Perrino di Brindisi dove era giunto dopo una caduta da una scala. L’incidente si sarebbe verificato in una comunità terapeutica del posto dove si trovava per questioni di lavoro, sembrerebbe per fare un preventivo.

L'infortunato è giunto al Perrino con ferite alla testa e al torace ed è deceduto durante un intervento di neurochirurgia cui era stato sottoposto. Indagano i carabinieri. Al momento la salma è a disposizione della magistratura, l’unica versione al vaglio dei carabinieri è quella del figlio della vittima che sembrerebbe fosse presente al momento dell’incidente.

Il giovane avrebbe raccontato che il padre è caduto da un’altezza di un metro dopo che la scala su cui si trovava si è ribaltata. L’uomo sarebbe finito dall’altra parte di un muretto, è stato portato all’ospedale di Francavilla per accertamenti ma poi le sue condizioni sono peggiorate tanto da essere trasferito (intorno alle 14.30) al Perrino di Brindisi dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico durante il quale, però, è deceduto.

I carabinieri sono a lavoro per cercare di fare chiarezza sulla vicenda e ricostruire le circostanze della caduta e capire se la morte del 55enne si sarebbe in qualche modo potuta evitare. Stando alle prime dichiarazioni dei testimoni l’uomo non stava eseguendo lavori ma solo un sopralluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento