Cronaca Oria

Sorpreso mentre prelevava una Fiat Panda rubata da un casolare: arrestato

Bella sorpresa per un 54enne di Oria vittima di un furto della sua Fiat Panda: nel pomeriggio di ieri (lunedì 12 gennaio) i carabinieri hanno ritrovato la vettura ancora intatta, e anche arrestato chi era alla guida. Si tratta di un 23enne del posto

Bella sorpresa per un 54enne di Oria vittima di un furto della sua Fiat Panda: nel pomeriggio di ieri (lunedì 12 gennaio) i carabinieri hanno ritrovato la vettura ancora intatta, e anche arrestato chi era alla guida. Si tratta di un 23enne del posto Dante Mazza, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è accusato di ricettazione e di resistenza a pubblico ufficiale.

L’operazione è stata eseguita dai carabinieri dell’aliquota del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana coordinati dal tenente Roberto Rampino, insieme ai colleghi della locale stazione, nell’ambito di un servizio di perlustrazione nelle zone rurali del paese. Nella stessamazza dante-2 giornata di ieri i militari hanno trovato, in un casolare abbandonato alla periferia di Oria, una Fiat Panda. E' stato subito accertato che era la stessa di cui il 9 gennaio scorso ne era stato denunciato il furto. Così è stato organizzato un servizio di appostamento per individuare gli eventuali responsabili o soggetti in qualche modo coinvolti nel furto. E le risposte non si sono fatte attendere: nel primo pomeriggio nel casolare si è presentato un giovane, è arrivato a piedi. Quando si è messo in auto per metterla in moto, si è ritrovato circondato dai carabinieri. Inutile ogni tentativo di fuga e di resistenza per evitare la cattura, è stato bloccato in pochissimi minuti. Dopo le formalità di rito è stato rinchiuso nel carcere di Brindisi, l’auto restituita nella stessa serata al proprietario.

A Brindisi, invece, i carabinieri hanno denunciato un 58enne del posto, A.D., per furto aggravato: l’uomo è stato sorpreso dopo aver rubato un paio di scarpe da un negozi di articoli sportivi della galleria Le Colonne di Brindisi. I carabinieri della stazione di Tuturano, infine, hanno denunciato un 26enne del posto, P.A. per inosservanza dei provvedimenti dell'aurotità. Il giovane, in atto sottoposto alla detenzione domiciliare, durante un controllo è stato trovato in compagnia di persona non appartenente al proprio nucleo familiare, in violazione alle prescrizioni imposte con la misura in espiazione.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso mentre prelevava una Fiat Panda rubata da un casolare: arrestato

BrindisiReport è in caricamento