rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Oscura intimidazione a candidato sindaco: villa a soqquadro ma nessun furto

S.VITO DEI NORMANNI – Grave episodio di intimidazione nei confronti di uno dei candidati sindaco di S.Vito dei Normanni, il consigliere provinciale Giuseppe Iaia che era sceso in lizza per l’Udc. Ignoti sono penetrati nella sua abitazione estiva, nelle campagne di contrada Ospedale, e l’hanno messa a soqquadro senza tuttavia asportare alcun oggetto.

S.VITO DEI NORMANNI - Grave episodio di intimidazione nei confronti di uno dei candidati sindaco di S.Vito dei Normanni, il consigliere provinciale Giuseppe Iaia che era sceso in lizza per l'Udc. Ignoti sono penetrati nella sua abitazione estiva, nelle campagne di contrada Ospedale, e l'hanno messa a soqquadro senza tuttavia asportare alcun oggetto.

Un elemento che spiega chiaramente come il raid possa avere il significato di un avvertimento, altrimenti -come purtroppo è accaduto sempre a S.Vito negli anni '90- gli autori del gesto avrebbero potuto arrecare danni molto più gravi alla villetta.

Ma Pino Iaia, sentito stamani telefonicamente da BrindisiReport, non riesce ad immaginare la matrice dell'episodio. "Un fatto è certo, l'intenzione non era quella di commettere un furto: c'erano stereo, televisore, persino la batteria del mio ragazzo più giovane. Non è stato toccato nulla. Solo disordine, cassetti vuotati, mobili spostati. E la porta d'ingresso forzata".

Ci può essere una matrice se non direttamente politica, legata in qualche modo alle vicende amministrative di S.Vito dei Normanni? "Non voglio neppure pensarci, sarebbe una cosa molto grave. Io non ho mai avuto rancori personali nei confronti degli avversari politici. I rapporti umani sono un'altra cosa rispetto ai problemi politici. Ecco perché a questa spiegazione stento a credere".

Però ladri non erano, e Giuseppe Iaia non è un imprenditore, ma un dipendente della Asl Br/1. Sino a pochi mesi fa aveva fatto parte della maggioranza di centrodestra al Comune di S.Vito dei Normanni, la stessa compagine che si è divisa in tre spezzoni quando il sindaco uscente Antonello Trizza ha indicato il suo successore in Alberto Magli, che poi ha vinto al ballottaggio contro il chirurgo Giuseppe Masiello, del Pd.

Iaia è approdato all'Udc, mentre Silvana Errico ha dato vita ad un gruppo di liste civiche e ha raggiunto un numero sufficiente di voti per avere una rappresentanza in consiglio comunale. Iaia invece non ha raggiunto il quorum e resterà fuori dai giochi al Comune, mentre alla Provincia guarda alla maggioranza di Massimo Ferrarese. A chi ha dato o sta procurando fastidio? Cercheranno di far luce sulla vicenda i carabinieri di S.Vito dei Normanni.

Contrada Ospedale è una zona in parte abitata tutto l'anno e si collega ad una strada che attraverso la provinciale 31 -di fatto una via di campagna anche se asfaltata- porta alla S.Michele-Ostuni. Facile per chiunque muoversi nottetempo nella zona, e poi sparire facendo un giro largo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oscura intimidazione a candidato sindaco: villa a soqquadro ma nessun furto

BrindisiReport è in caricamento