Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Continua a perseguitare la ex moglie, e il gip lo fa arrestare

L'indagato era già stato allontanato dalla casa coniugale e diffidato ad avvicinarsi alla donna a meno di 250 metri

OSTUNI – Ulteriore aggravamento delle misure cautelari a carico di un cittadino albanese di 42 anni, già sotto osservazione della procura e della Polizia di Stato per maltrattamenti in famiglia. L’uomo è stato arrestato, infatti, dagli agenti del commissariato di Ostuni e posto in stato di custodia cautelare presso il suo domicilio, su ordine del gip del Tribunale di Brindisi.

L’indagato era già stato sottoposto alla misura dell’allontanamento dall’abitazione del nucleo familiare, con la disposizione di tenersi ad una distanza di non meno di 250 metri dalla ex moglie, ma si è reso protagonista – fa sapere la polizia – di numerose violazioni a tali prescrizioni, accertate dal pm e dagli investigatori del commissariato.

Nel corso degli accertamenti è stato verificato che l’uomo continuava a telefonare alla vittima, pedinandola e facendosi trovare in ogni luogo frequentato dalla ex moglie nel corso della giornata. Ciò avveniva spesso anche in presenza dei figli minori, e in un clima crescente di violenze sino ad instaurare un intollerabile regime di vita per la vittima.

In una circostanza, fa sapere ancora la polizia, il cittadino albanese aggrediva con pugni e violenze verbali il cognato, ritenendolo colpevole della separazione dalla moglie e minacciandolo anche di morte. A tutela dell’incolumità della donna, dei figli dell’indagato e di altri parenti, al cospetto delle ripetute violazioni delle misure imposte,  ne è stato pertanto ordinato l’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua a perseguitare la ex moglie, e il gip lo fa arrestare

BrindisiReport è in caricamento