rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Ostuni

Ostuni, nuovo arresto per Pinto

OSTUNI – Visto che non c’è verso che se ne stia buono buono agli arresti domiciliari, ieri pomeriggio il pregiudicato ostunese Cosimo Pinto, di 49 anni, è stato rispedito in carcere dal giudice che lo ha processato per direttissima per l’ennesima evasione. Pinto era stato sorpreso e arrestato nella mattinata da una pattuglia del commissariato di polizia di Ostuni, mentre si aggirava per la città fuori dagli orari consentiti. Il personaggio, infatti, malgrado tutto, godeva ancora della possibilità di uscire dalla propria abitazione per esigenze personali, ma ad ore prestabilite.

OSTUNI - Visto che non c'è verso che se ne stia buono buono agli arresti domiciliari, ieri pomeriggio il pregiudicato ostunese Cosimo Pinto, di 49 anni, è stato rispedito in carcere dal giudice che lo ha processato per direttissima per l'ennesima evasione. Pinto era stato sorpreso e arrestato nella mattinata da una pattuglia del commissariato di polizia di Ostuni, mentre si aggirava per la città fuori dagli orari consentiti. Il personaggio, infatti, malgrado tutto, godeva ancora della possibilità di uscire dalla propria abitazione per esigenze personali, ma ad ore prestabilite.

Pinto era stato nuovamente arrestato per evasione, su provvedimento del magistrato, il 17 febbraio scorso e sempre per un cumulo di violazioni degli obblighi. Aveva il permesso di recarsi al lavoro presso un vivaio nelle campagne tra Ostuni e Carovigno, ma la polizia aveva accertato in varie occasioni che lui si prendeva molte più libertà di quante gliene fossero concesse. Ma, sorpresa delle sorprese, perquisendo in quella circostanza l'abitazione di Cosimo Pinto, il personale del commissariato trovò ben 20mila euro in denaro contante, un pacco di schede telefoniche nuove, e poi un bel mucchio di appunti con nomi e fatti attribuiti dagli investigatori allo spaccio degli stupefacenti.

Malgrado ciò, Cosimo Pinto se ne era tornato tranquillamente ai domiciliari, e sempre con permesso di uscire a determinate ore. Il pregiudicato era stato arrestato nel dicembre del 2010 perché trovato in possesso di mezzo chilo di hascisc, ed era stato condannato a tre anni di reclusione. Ora è stato spedito in carcere, e precisamente a Bari, resta da vedere per quanto tempo ci resterà. Lo difende Cosimo Deleonardis.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostuni, nuovo arresto per Pinto

BrindisiReport è in caricamento