Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Operaio ruba monili d'oro nella casa dove lavora, scoperto e denunciato

Va a casa della sua vittima per lavorare e ne approfitta per rubare gli ori che poi cambia in denaro in un negozio di "Compro Oro". Ma i poliziotti scoprono tutto e lo denunciano per ricettazione. Protagonista di questa vicenda un operaio di 22 anni di Ostuni, G.M

OSTUNI – Va a casa della sua vittima per lavorare e ne approfitta per rubare gli ori che poi cambia in denaro in un negozio di “Compro Oro”. Ma i poliziotti scoprono tutto e lo denunciano per ricettazione. Protagonista di questa vicenda un operaio di 22 anni di Ostuni, G.M. Secondo quanto accertato dai poliziotti  i soldi servivano per comprare droga. Sulle tracce del 22enne si sono messi gli agenti del commissariato di polizia di Ostuni, diretto dal commissario capo Gianni Albano dopo la denuncia della vittima, un uomo del posto che aveva subito un furto di monili d’oro dalla sua villetta. Una delle prime mosse dei poliziotti è stata quella di recarsi in un negozio di “compro oro” e analizzare i registri. Nei nominativi di coloro che avevano lasciato oggetti in oro in cambi di soldi c’era anche il 22enne finito nei guai. È stato accertato che aveva lavorato nella villetta dell’uomo che aveva denunciato il furto di preziosi. Giovanni Albano, dirigente del commissariato di Ostuni-2

Risolto anche un altro caso di furto compiuto a Ostuni, questa volta ai danni di tre distributori automatici di snack e bevande che si trovano nei pressi della villa comunale. Ad agire sarebbe stato un 20enne di origini rumene residente a Ostuni, per lui è scattata la denuncia per furto e danneggiamento aggravati. Nonostante la giovane età sul suo capo pendono precedenti per furto con strappo, guida senza patente e acquisto di cose di sospetta provenienza. La scena del furto ai distributori è stata ripresa dalle telecamere installate nella zona, i fotogrammi mostrano un individuo che con violenza forza lo sportello, infila la mano e preleva snack e bevande. Il danno arrecato ammonta a circa 2500 euro. Anche in questo caso si ritiene che il furto sia stato compiuto con lo scopo di racimolare denaro per acquistare sostanze stupefacenti. (nella foto a destra il commissario capo Gianni Albano)

Nell'ultimo fine settimana, inoltre, personale del commissariato di polizia di Ostuni ha effettuato diversi posti di controllo nell’ambito della giurisdizione di competenza, pervenendo all’identificazione di più di 150 soggetti, al controllo di oltre 60 autovetture oltre alla verifica amministrativa di 4 tra bar e circoli privati del posto e dei relativi avventori. “I servizi di monitoraggio e controllo del territori di pertinenza continueranno nei prossimi giorni al fine di garantire una costante attività di prevenzione e repressione dei reati da parte della Polizia di Stato, forte della sempre auspicata collaborazione da parte della cittadinanza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operaio ruba monili d'oro nella casa dove lavora, scoperto e denunciato

BrindisiReport è in caricamento