Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Attività di ristorazione sulla spiaggia senza autorizzazioni: sequestro

Nei guai un 50enne, è stato denunciato dai carabinieri coadiuvati nella fase esecutiva dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro, del Nucleo Antisofisticazioni e sanità , da personale della Asl di Brindisi e della Polizia Locale

OSTUNI - Due sequestri a Ostuni, nelle marine. In un caso, edifica su un’area demaniale e avvia un'attività senza le prescritte autorizzazioni: nei guai un 50enne di Ostuni. E' stato denunciato dai carabinieri della locale stazione coadiuvati nella fase esecutiva dai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Brindisi, del Nucleo Antisofisticazioni e sanità di Taranto, da personale della Asl di Brindisi e della Polizia Locale. La struttura si trova a Costa Merlata tra Villanova e Torre Pozzelle. 

Dagli accertamenti è emerso che l'uomo ha violato la normativa in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, non avendo avviato alla sorveglianza sanitaria un proprio dipendente; ha violato le norme igienico strutturali e difformità autorizzative, dalle quali sono conseguiti i provvedimento di immediata cessazione dell'attività e revoca dell'autorizzazione nonché la contestazione della sanzione pecuniaria di 2.000 euro. 

Ha avviato l'attività in assenza delle previste comunicazioni all'Autorità con conseguente applicazione della sanzione pecuniaria di 5.000 euro. Ha costruito l'attività commerciale su un’area demaniale e senza alcuna autorizzazione. L’intera struttura è stata sottoposta a sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attività di ristorazione sulla spiaggia senza autorizzazioni: sequestro

BrindisiReport è in caricamento