menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutto pronto per la seconda edizione di "Mare senza barriere"

Domenica 10 Luglio, nel porticciolo di Villanova di Ostuni si festeggia secondo anniversario di "Mare senza barriere" con Euphoria, una imbarcazione che consente ai disabili in carrozzina di godere di una bella escursione in mare

OSTUNI - Domenica 10 Luglio, nel porticciolo di Villanova di Ostuni si festeggia secondo anniversario di "Mare senza barriere" con Euphoria, una imbarcazione che consente ai disabili in carrozzina di godere di una bella escursione in mare. Bella iniziativa promossa grazie all'impegno di Marco Carani Nautica in collaborazione con l'assessorato comunale ai Servizi sociali e di molte associazioni di Ostuni.

Un'occasione per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'abbattimento delle barriere che circondano il mondo della disabilità. Un modo nuovo per testimoniare i valori della nautica, per condividere, con responsabilità e impegno fattivo, le esperienze di vita dei disabili. Il programma prevede la benedizione e preghiera del marinaio da parte della Capitaneria di Porto. Per le 17,45 è previsto l'imbarco e prova imbarcazione Euphoria  con  navigazione alla scoperta del litorale ostunese. Al rientro in porto la serata sarà animata dagli artisti di strada  Oppopo. A seguire, la  presentazione live con video Progetto “Incontra” by “La Luna Nel Pozzo”. Musica e divertimento saranno assicurati da Diversamente Disco - Discoteca Per Tutti! Dee Jay Sansanelli.

La novità di quest'anno è il tocco di internazionalità. Oltre all'adesione ai tre giorni del "Disability Pride Italia " di Palerm, ci sarà un  collegamento, via Skype, con il Disability Pride Parade di New York. Il Disability Pride è espressione della volontà di vedere tutte le persone disabili come parte attiva nella grande vicenda umana. La giornata di sensibilizzazione sarà arricchita anche dal  "gemellaggio virtuale " con "les Pirates de l'Espoir " di Montreal.

"Ispirato all'evento nautico creato nel 1999 in British Columbia - spiega Valerie Joyal, organizzatrice e coordinatrice dell'evento per l'associazione marittima del Quebec - dietro questa festa c'è l'intento di creare un momento inclusivo dove ogni bambino con  disabilità fisiche o sensoriali  possa incontrare gli altri bimbi, in una interazione naturale. Non si tratta dunque di una giornata per la disabilità, ma di esperienze emozionali per tutti i bimbi. Questo è il vero valore aggiunto dell'iniziativa: offrire, ai bambini con bisogni speciali, malati, disabili o portatori di handicap una possibilità di godere dei piaceri di attività nautiche".

L'iniziativa sarà introdotta e presentata dal professore Lorenzo Cirasino con l'ntervento inaugurale da parte di Marco Carani. A seguire prendereanno al parola il sindaco Gianfranco Coppola e l’assessore Maristella Andriola. Ci sarà un  passaggio di “consegne” da parte del presidente nazionale Fish (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap Onlus) avvocato Vincenzo Falabella al nuovo Testimonial dell’iniziativa Piero Rosario Suma atleta diversamente abile. Prenderà la parola il presidente de “Il Borgo Ostuni”. E ci sarà  un momento dedicato al ricordo di Massimo Lacorte.

Valerie Joyal, nel suggellare il gemellaggio virtuale con Villanova di Ostuni, ha ringraziato per l'interesse dimostrato nei confronti del  progetto. La mission del gemellaggio è quella di sostenere lo sviluppo della nautica da diporto, le attività sportive e nautiche, la crescita della rete dei porti turistici,  programmi di sicurezza ambientale, e  il turismo nautico, con una attenzione particolare all'accessibilità e all'inclusione. Stesse finalità: creare un momento  inclusivo dove, ogni bambino con disabilità fisiche o sensoriali incontrerà tutti gli altri bimbi, in una interazione naturale. Non si tratta dunque di una giornata per la disabilità, ma di esperienze per tutti i bimbi. Questo è il vero valore aggiunto dell'iniziativa.

Il Qma, che vanta circa 9mila diportisti e 300 membri delle aziende nautiche in Quebec, è organizzatore e promotore della "Fête National  du Nautisme" che festeggia il suo 20° anniversario nel 2016.  "E' la prima volta in Quebec dal momento che nessun altro evento del genere è mai stato intrapreso. Siamo molto felici di vedere che les Pirates de l'Espoir sta generando così  grande interesse e che, nel mondo, ci si stia mettendo sulla stessa lunghezza d'onda".

"Sono stati invitati a partecipare - aggiunge l'organizzatrice -  tutti i porti turistici, tour operator  privati e le associazioni di bambini  disabili. I ragazzi potranno beneficiare  di accoglienti feste organizzate dalle associazioni, nei vari porti turistici, con una serie di attività come giochi, laboratori make-up, costum e  barbecue, oltre alle escursioni in acqua ".

Nell'ambito delle manifestazioni per la  "Fête du Nautisme"," Les Pirates  de l'Espoir" avranno  una dimensione regionale. Numerose organizzazioni delle aree Montreal e Quebec City hanno mostrato un vivo interesse . "Abbiamo 650 punti confermati  in varie regioni", spiega la signora Joyal. "E siamo fiduciosi che questo numero crescerà". Nella Regione di  Montréal, Croisières Navark, Croisières Aml et la Goélette Grosse-Île, nel Porto Vecchio di Quebec City, hanno messo a disposizione 345 posti, a bordo delle loro imbarcazioni, per accompagnare i ragazzi sul grande  fiume San Lorenzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento