Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Multiservizi, pace fatta tra Ciullo e Pietanza: ripulito il Braico

Stretta di mano e foto, a distanza di meno di 24 ore dallo lo scontro social tra l'ex assessore del Comune e il dipendente della società sugli obblighi della partecipata, il parco è stato restituito in maniere decorosa alla città. "Fondamentale la collaborazione: confronto civile tra persone di buona volontà"

BRINDISI – Parco Cesare Braico pulito dai dipendenti della Multiservizi per essere restituito alla città e pace fatta tra l’avvocato Massimo Ciullo, ex assessore all’Ecologia del Comune di Brindisi, e Daniele Pietanza, dipendente della società partecipata. Con stretta di mano e foto a distanza di meno 24 ore dallo scontro social a colpi di post su Facebook.

braico pulito-2

“L’importante è che ci sia stato il chiarimento e che il parco sia stato riportato in condizioni di decoro per essere a portata di bambini e famiglie”, dicono a conferma dell’intesa ritrovata dopo la polemica divampata nella giornata di ieri, domenica 2 aprile 2017, sulle competenze e, quindi, sugli obblighi della Multiservizi, così come stabiliti nel capitolato d’appalto.

Perché tutto è partito da quali fossero i compiti che la partecipata del Comune (socio unico) deve svolgere con riferimento ai parchi e in particolare se accanto alla custodia ci fossero anche le operazioni di pulizia. "Quando il confronto avviene civilmente, tra persone di buona volontà, con la sola finalità del bene comune, allora i problemi si risolvono sempre".

Da un lato, Ciullo sosteneva che la pulizia toccasse alla Multiservizi, dall’altro Pietanza riteneva il contrario. Nei confronti di quest’ultimo, l’avvocato si era rivolto per invitarlo a controllare le disposizioni del capitolato, tenuto conto del fatto che proprio Pietanza risulta(va) responsabile del personale della partecipata, stando all’ultimo organigramma pubblicato sul sito della società con riferimento al periodo in cui amministratore unico era Francesco Trane, dirigente del settore Affari legali di Palazzo di città.

braico pulito bis-2

Evidentemente quei compiti di pulizia, spettano alla società visto che questa mattina i dipendenti della srl hanno ripulito il Cesare Braico, di fatto mettendo fine alla polemica, su input del nuovo amministratore unico Vito Camassa. Anche lui presente questa mattina e protagonista della foto a testimonanzia della "pax". 

Il diverbio era stato innescato da un messaggio, scritto sempre su Fb, dal consigliere comunale Pasquale Luperti, capogruppo dei Coerenti per Brindisi, secondo il quale va riconosciuto l’impegno del personale della Multiservizi nonostante non sia ancora chiara la strada che l’amministrazione comunale intende seguire.

Da un lato, è stata deliberata la fusione con la società Energeko, l’altra partecipata, e dall’altro il Comune ha approvato l’ultima perdita certificata che si riferisce all’esercizio 2014. Ma non ci sono comunicazioni, né sul piano industriale propedeutico alla fusione, né tanto meno al ripiano che deve essere deliberato dal Consiglio. Altri capitoli della complessa storia della Multiservizi. 

Quanto alla pulizia del Parco Cesare Braico, la società ha fatto il suo. Adesso spetta ai cittadini dare dimostrazione di avere senso civico e di saper rispettare gli spazi comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multiservizi, pace fatta tra Ciullo e Pietanza: ripulito il Braico
BrindisiReport è in caricamento