Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico

Palasport scoperchiato da una tromba d'aria: condannato il costruttore

E’ stato condannato a un anno di reclusione il legale rappresentante della ditta edile che eseguì i lavori di realizzazione del palazzetto dello sport di Torre Santa Susanna, parzialmente scoperchiato da una tromba d’aria dello scorso 18 luglio e successivamente posto sotto sequestro. Il 53enne Eduardo Sale, di Nocera Inferiore (Salerno) è stato giudicato colpevole di frode in pubblica fornitura

BRINDISI – E’ stato condannato a un anno di reclusione il legale rappresentante della ditta edile che eseguì i lavori di realizzazione del palazzetto dello sport di Torre Santa Susanna, parzialmente scoperchiato da una tromba d’aria dello scorso 18 luglio e successivamente posto sotto sequestro. Il 53enne Eduardo Sale, di Nocera Inferiore (Salerno) è stato giudicato colpevole di frode in pubblica fornitura. Il tribunale di Brindisi gli ha inflitto anche una multa pari a mille euro. 

Un altro reato di cui l’uomo era accusato, rovina di edifici, è andato in prescrizione. Il risarcimento del danno dovrà essere determinato in separata sede, tuttavia il giudice ha imposto il pagamento di una provvisionale pari a 100.00 euro.

Secondo l’accusa, l’imputato aveva usato materiale diverso da quello prescritto dall'appalto ricevuto dal Comune di Torre Santa Susanna il 21 gennaio 2004. I lavori furono eseguiti dal 2008 al 2009. Stando a quanto riportato nel capo d'imputazione, l'imprenditore avrebbe usato Osb fenolico anziché multistrato fenolico, come previsto dall'elenco prezzi, chiodi lisci arrugginiti, anzicheé chiodi zigrinati, e per coprire il tetto una guaina non adatta al contatto con l'esterno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palasport scoperchiato da una tromba d'aria: condannato il costruttore

BrindisiReport è in caricamento