menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Panetti di hashish e dosi di cocaina: brindisino arrestato per spaccio

Ai domiciliari Jonathan Muolo, 25 anni: la droga trovata nell'abitazione del giovane, in una palazzina del rione Sant'Angelo

BRINDISI - Panetti di hashish e dosi di cocaina nascosti in scatole e cassetti dei mobili di casa. Droga pronta per essere venduta al dettaglio, per un peso di quasi mezzo chilo. Con l'accusa di spaccio è stato arrestato Jonathan Muolo, 25 anni, di Brindisi: il giovane è ristretto ai domiciliari, dopo la perquisizione eseguita dagli agenti della Squadra Mobile.

La perquisizione

I poliziotti della sezione Narcotici hanno bussato al citofono della palazzina del quartiere Sant'Angelo di Brindisi, tenuta sotto osservazione nei giorni scorsi, dopo aver notato un via via di ragazzi insolito. Per questo hanno deciso di verificare il motivo di quelle presenze e hanno proceduto con una perquisizione nell'appartamento in cui vive Muolo, scoprendo la droga. 

La droga

Nell'abitazione sono stati trovati alcuni panetti di hashish, parte ridotta in piccoli pezzi, del peso di circa 450 grammi e alcune dosi di  cocaina e per 4,6 grammi. Tutto posto sotto sequestro. La quantità non è stata ritenuta compatibile con il consumo personale. A confermare l'ipotesi della vendita a terzi, la scoperta di due bilancini di precisione e materiale solitamente usato per il confezionamento delle dosi, come nastro adesivo e bustine di cellophane.

L'arresto

L'arresto, quindi, è avvenuto in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. L'udienza di convalida si svolgerà nelle prossime ore davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Brindisi. In quella occasione Muolo sarà interrogato alla presenza del suo avvocato di fiducia e del pubblico ministero di turno, Pierpaolo Montinaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento