Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Carovigno

"Pantanagianni sta scoppiando: parcheggi sulla sabbia e degrado"

La lettera "disperata" di un gruppo di residenti, che si è rivolto anche alle autorità ma senza successo: "Situazione igienico-sanitaria a rischio"

Pantanagianni, marina di Carovigno, sta "scoppiando": troppi turisti, parcheggio selvaggio - anche in spiaggia -, situazione igienico-sanitaria critica e sporcizia per strada. Urgono interventi. E' l'appello che un gruppo di cittadini ha rivolto a BrindisiReport. Hanno provato a farsi ascoltare dalle autorità competenti, spiegano, ma finora senza risultati. Tengono alla loro marina, non sono pregiudizialmente contro il turismo, ma il flusso andrebbe regolamentato, specialmente se si parla di viabilità. Le foto pubblicate in questa pagina ne sono la testimonianza. BrindisiReport pubblica, di seguito, l'appello integrale firmato da un gruppo di residenti "disperati".

pantanagianni spiaggia parcheggi-2

Dai residenti della località marina di Pantanagianni, in Carovigno, per evidenziare i gravi disagi e le mortificazioni che quotidianamente devono subire per l’inciviltà e la maleducazione degli avventori quotidiani che si recano per trascorrere le giornate in spiaggia, gli stessi di gran numero superiore alla capienza del territorio. Scriviamo il presente articolo in quanto le molteplici segnalazioni rivolte agli organi competenti delle problematiche di cui è affetto questo territorio sono rimaste prive di riscontro.

In particolare si evidenzia che l’eccessivo afflusso di auto (3000/4000 auto oltre i residenti) per accedere alla spiaggia, la relativa mancanza di parcheggi, di idonea segnaletica, l’inesistenza di un progetto di viabilità rendono invivibile il territorio in questione. Tutte le strade vengono utilizzate a parcheggio su entrambi i sensi di marcia e, quindi, in maniera selvaggia, soprattutto nel tratto che costeggia la spiaggetta piccola la cui battigia si è ridotta in maniera sensibile e tale da far venire meno la sicurezza stessa dei bagnanti e dei bambini che potrebbero sfuggire al controllo dei genitori rischiando di essere investiti dalle auto che posteggiando sulla spiaggia, attuano manovre da irresponsabili. Facciamo notare che è ancora l’unica spiaggia su cui si parcheggia liberamente trasgredendo i divieti comunali e le ordinanze della Capitaneria di Porto. Si ricorda, inoltre, che la località Pantanagianni è inserita nelle Zone Zps (zone di protezione speciale, ndr) pertanto l’impatto antropico danneggia anche il paesaggio naturale e le dune costiere createsi nel corso dei secoli, utilizzate anche come posteggio di camper ed auto.

pantanagianni spiaggia parcheggi 2-2-2

Inoltre, a seguito della mancanza di parcheggi regolamentari, si verificano incresciose situazioni, come parcheggio sui marciapiedi, obbligando i pedoni a utilizzare la sede stradale anziché i marciapiedi e mettendo a rischio l’incolumità degli stessi;  parcheggi su entrambi i sensi di marcia pur essendo tutte le strade a doppio senso di circolazione; parcheggi a ridosso degli angoli di strada creando notevoli disagi relativi alla viabilità, all’accesso alle proprietà private e all’accesso dei mezzi di soccorso che spesso non riescono a transitare.

Si comunica che anche la situazione igienico sanitaria risulta lacunosa a causa dello sproporzionato numero di bagnanti e l’elevata quantità di rifiuti e deiezioni umane lasciati dagli avventori della spiaggia piccola che usano le stradine circostanti la stessa come cloache o servizi pubblici con il conseguente rischio di grave infezioni per chi vi risiede vicino. Si segnala, inoltre, la mancanza di un luogo idoneo al conferimento dei rifiuti prodotti dai pendolari creando grossi accumuli sia in spiaggia che nei pressi dei cestini predisposti dal Comune e lasciati in abbandono alla mercè di animali quali cani, gatti, topi e volpi. Grave è altresì la situazione dei suoli abbandonati, incolti e colmi di rifiuti e per i quali si chiede l’osservanza dell’ordinanza comunale che obbliga i proprietari alla manutenzione e pulizia degli stessi. 

pantanagianni immondizia rifiuti-2

Si chiede, pertanto, di sensibilizzare gli Organi di Competenza affinchè intervengano, quanto prima, per realizzare i seguenti interventi: predisporre una serie di interventi strutturali per impedire la sosta selvaggia lungo il tratto che costeggia la spiaggia piccola; interdire il transito veicolare in entrambi i sensi di marcia alla spiaggia a sinistra di viale Vienna con l’applicazione di barriere quali new jersey e blocchi prefabbricati in cemento; regolamentare la viabilità interna al centro abitato istituendo sensi unici e parcheggi in un solo senso di marcia; realizzare una serie di parcheggi a monte per evitare il parcheggio selvaggio all’interno del centro abitato e lungo la spiaggia; riabilitare all’utilizzo del parcheggio preesistente nei pressi della spiaggia grande a destra di viale Vienna; un maggiore controllo del territorio in particolare nei giorni festivi e prefestivi; apporre dei rallentatori idonei a rallentare la velocità nelle perpendicolare di accesso al mare viale Vienna, via Parigi e via del Mare; realizzazione di un’isola ecologica per il conferimento dei rifiuti considerato il grande afflusso turistico.

Speriamo che il nostro appello “disperato” sia preso in considerazione al fine di rendere vivibile la permanenza estiva dei residenti e restiamo in attesa fiduciosi di un vostro intervento e degli organi competenti (cosa che finora non è successo!).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pantanagianni sta scoppiando: parcheggi sulla sabbia e degrado"

BrindisiReport è in caricamento